Respiriamo Arte, visita alla chiesa e ai sotterranei di Sant'Agrippino a Forcella

Mercoledì 11 Dicembre 2019
Sabato 14 dicembre alle 11 l' Associazione Respiriamo Arte propone per la prima volta una visita guidata esclusiva nell’antica Chiesa di Sant’Agrippino a Forcella.

Lungo via Forcella sorge la Chiesa di Sant’Agrippino, esistente già nel X secolo ma del tutto sconosciuta a molti. L’impianto gotico, venuto alla luce con i lavori di restauro per i danno causati dai bombardamenti del 1943, risale al periodo di Re Carlo I d'Angiò. In quel tempo infatti, la chiesa fu rifatta per volontà del Sedile delle famiglie di Forcella che vollero dedicarla a Sant’Agrippino, vescovo del II secolo e protettore di Napoli, vissuto per tradizione in quella stessa zona. Secondo gli storici, dieci o undici secoli fa, a Napoli, Sant'Agrippino era quasi altrettanto popolare del celebre San Gennaro.

Nel 1615 la Contessa di Lemos, moglie del viceré, volle donarla insieme al monastero adiacente ai Basiliani che vi rimasero fino alla soppressione avvenuta nel decennio francese. Il monastero fu allora trasformato in abitazioni, mentre la chiesa, che nel 1758 era stata rifatta in forme barocche da Nicola Tagliacozzi Canale, accolse la parrocchia di Santa Maria a Piazza. La storia di Forcella è molto antica e il significato del suo nome va ricercato nelle origini della zona, che è nata nell’epoca greco-romana e il nome trae origine dalla biforcazione a Y della strada del quartiere.

SABATO 14 Dicembre ORE 11:00

Dove: Chiesa di Sant’Agrippino a Forcella, Via Forcella, altezza civico 10 (ad angolo con via Sant’Agostino alla Zecca) Napoli.

Appuntamento: fuori la Chiesa, ore: 10:45

Durata: 1h circa

Contributo: euro 6,00 euro. Il contributo contribuirà a sostenere le attività dell'Associazione culturale Respiriamo Arte e di attività di restauro di opere d’arte della Chiesa di Sant’Agrippino a Forcella.

Per info e prenotazioni: respiriamoarte@gmail.com / +39 3314209045 © RIPRODUZIONE RISERVATA