A Capri la Piedigrotta Tiberiana sui ruderi di Villa Jovis

di Mariano Della Corte

CAPRI - A Settembre l’isola azzurra riscopre la sua anima popolare e così dopo la Settembrata anacaprese ora a Capri è tempo di Piedigrotta. Una festa tradizionale che va avanti dagli inizi dello scorso secolo sul monte che porta il nome di Tiberio dove si trova la chiesetta dedicata a Santa Maria del Soccorso, proprio agli interni dei ruderi romani di Villa Jovis, sulla rupe più arroccata di Capri. La Piedigrotta tiberiana ogni anno porta sulla collina di Tiberio migliaia di persone che partecipano non solo ai riti religiosi dedicati alla celebrazione di Santa Maria, ma anche all'evento folkloristico più celebrato dell'anno. La Piedigrotta tiberiana che viene organizzata dal comitato feste Maria SS. del Soccorso presieduto da Giuseppe Fiorentino e coordinato da Salvatore Ciuccio, impegna per gran parte dell'estate volontari, donne del luogo e giovani tiberiani per regalare ai compaesani ed ai vacanzieri una serata speciale di gastronomia e di festa così come accade in tutte le Piedigrotte della nostra regione.
 
 

Quest'anno la sagra del folklore e della gastronomia tiberiana prenderà il via Venerdì 7 settembre a partire dalle 19.30 quando inizierà il percorso gastronomico con l'assaggio delle pietanze tipiche locali, innaffiate ovviamente dal buon vino coltivato nelle vigne di Tiberio. Per i più piccoli, durante il concorso, ci sarà una sorpresa a premi con un sorteggio riservato agli under 15. Fitto il programma artistico previsto per la serata organizzato con la collaborazione della Capri Spettacoli di Pierluigi Anastasio. Guest star dell’ evento quest'anno sarà Andrea Sannino, il cantante napoletano che è diventato la star più ricercata nei locali alla moda e nei grandi concerti in piazza di questa estate. L'artista sarà presentato al pubblico della Piedigrotta dallo storico conduttore dell'evento Enzo Calabrese, che annuncerà dal palco, posto proprio alla base dei ruderi di Villa Jovis, il nome a cui è stato assegnato quest'anno il Premio Imperatore Tiberio, un'opera artistica raffigurante Tiberio creata dallo scultore napoletano Lello Esposito. Il comitato ha deciso che il Premio Tiberio di questa edizione sarà dedicato e consegnato a Guido Lembo, lo chansonnier caprese che ha animato negli ultimi trent'anni le notti isolane. Non a caso la canzone esplosa nelle notti capresi di questa estate: "Abbracciame", composta da Andrea Sannino, è stata il tormentone della Taverna Anema e Core, intonata persino dalla cantante ed attrice Jennfer Lopez in una sua performance in Taverna. Lo show musicale della Piedigrotta tiberiana prevede anche una parentesi comica con “I Ditelo Voi” direttamente da "Made in Sud". Quest’anno le offerte per i festeggiamenti di Santa Maria del Soccorso saranno devolute per le spese di ristrutturazione della chiesetta di Tiberio.
Mercoledì 5 Settembre 2018, 13:58
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP