Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

«Pomigliano Jazz», doppio live di Avishai Cohen: il compositore israeliano in concerto sul Vesuvio

Giovedì 7 Luglio 2022
«Pomigliano Jazz», doppio live di Avishai Cohen: il compositore israeliano in concerto sul Vesuvio

Avishai Cohen ospite della XXVII edizione di «Pomigliano Jazz» in Campania. Il bassista, cantante e compositore israeliano torna al festival diretto da Onofrio Piccolo per due concerti esclusivi, con due differenti formazioni e progetti. Sabato 23 luglio al Museo del Parco Nazionale del Vesuvio, a Boscoreale, presenterà il suo ultimo lavoro discografico «Shifting Sands», pubblicato a maggio di quest’anno con la sua nuova formazione in trio, che comprende l’eccezionale pianista Elchin Shirinov e la giovane e talentuosa batterista Roni Kaspi. Un concerto che include nuove composizioni originali insieme ai brani preferiti dai fan e al repertorio della sua vasta discografia. In apertura dj set del producer partenopeo Marco De Falco. Domenica 24 luglio, invece, sarà protagonista con Raiz dell’atteso concerto al tramonto sulla vetta del Vesuvio. Sull’orlo del cratere del Gran Cono, Avishai Cohen e Raiz, insieme a Francesco Nastro al Fender Rhodes, daranno vita a un progetto originale commissionato dal festival, dal titolo evocativo: «Mmiezo/Baemtza». Un concerto speciale, in una location di grande suggestione, che trae ispirazione dalla canzone napoletana e da quella ebraico-sefardita, passando per il jazz, il pop israeliano e la tradizione Mediterranea.

L’evento al Vesuvio è una esperienza unica e il concerto ne rappresenta la parte centrale. Per questo motivo il pubblico è chiamato ad osservare alcune regole fondamentali, al fine di vivere appieno questa esperienza emozionale.

Orari: L’appuntamento è alle ore 16.30 al piazzale quota 1.000 di Ercolano, dove sono situati punti ristoro. Dal piazzale si risale a piedi accompagnati dalle guide vulcanologiche, lungo una serie di tornanti straordinariamente panoramici che conducono fino all’orlo del cratere. Al concerto si assiste seduti a terra su cuscini. I musicisti suoneranno fino al tramonto. Al termine del concerto si ritorna al piazzale sempre accompagnati dalle guide vulcanologiche. Per vivere al meglio l’evento è consigliato un equipaggiamento comodo: scarpe sportive o da trekking, felpa o k-way. L’escursione in salita è di media difficoltà. Considerato uno dei più grandi bassisti al mondo, Avishai Cohen torna sul palcoscenico dopo un lungo periodo senza tournée internazionali: «Mi sono mancati così tanto il palco, i miei fan e i tour in generale. Sono così entusiasta di esibirmi dal vivo e ritrovare il mio pubblico, in ambienti e condizioni di maggiore sicurezza: la musica guarisce». La XXVII edizione del festival Pomigliano Jazz si terrà dal 16 al 31 luglio 2022 e anche quest’anno sarà itinerante: oltre a Pomigliano d’Arco gli eventi si terranno ad Avella, Boscoreale e sul cratere del Vesuvio. Tra gli ospiti attesi quest’anno: la pianista giapponese Hiromi, le leggende della musica cubana Chucho Valdés e Paquito D'Rivera, Enzo Avitabile con l’Orchestra napoletana di Jazz, il chitarrista norvegese Eivind Aarset, Enrico Pieranunzi, Marco Zurzolo, Gigi De Rienzo, Claudio Romano, Alessandro Tedesco, Valentina Ranalli, Franco Piccinno, e il trio Marziani-Napolitano-Del Pezzo.

Programma completo su: www.pomiglianojazz.com.

© RIPRODUZIONE RISERVATA