Sorrento classica, ultimi appuntamenti: grande attesa per il concerto di Salvatore Accardo

Musica
Musica
Giovedì 8 Settembre 2022, 11:00
3 Minuti di Lettura

Si concludono a settembre gli appuntamenti della XV edizione di “Sorrento Classica”, il festival musicale internazionale di Sorrento, firmato dalla direzione artistica del M° Paolo Scibilia ed organizzato dalla Società Concerti Sorrento e Città di Sorrento.

La prestigiosa kermesse di personaggi, interpreti e protagonisti della grande musica, non poteva non terminare con altri due grandi appuntamenti. Appuntamento straordinario e fuori cartellone, promosso in collaborazione con “Progetto Piano”, Venerdì 16 settembre, ore 21.00 (ingresso libero), presso il chiostro di San Francesco: “Omaggio ad Aldo Ciccolini” (1925 – 2015), uno dei più grandi pianisti della storia, con un  recital di uno dei suoi più emblematici allievi, il pianista Gianluca Luisi e musiche di Bach, Chopin, Liszt.  Ruisi è considerato oggi dalla critica internazionale uno dei migliori pianisti italiani del nostro tempo. Vincitore del IV concorso Johan Sebastian Bach di Saarbrucken, è noto per aver inciso per Mdh, OnClassical, Naxsos Records, Centaur Records, Decca, Danacord, Arts, Naxos Grand Label.

Sabato 24 settembre (ingresso a pagamento. Appuntamento anticipato di un giorno rispetto a quanto previsto sul calendario generale), presso il Teatro Tasso, ore 21, gran finale con il ritorno a Sorrento, dopo più di 20 anni di assenza, di uno dei più acclamati violinisti della scena mondiale ed orgoglio italiano: Salvatore Accardo, che si esibirà in duo con l’altrettanto celeberrimo pianista Bruno Canino. Per l’occasione Accardo sarà insignito con il Premio alla Carriera “Sorrento Classica” 2022,  per i benemeriti dell’arte ed il suo storico legame con Sorrento. 

Video

Il sindaco di Sorrento, Massimo Coppola, così commenta l’iniziativa: «Sorrento Classica arricchisce il prestigioso programma artistico e culturale della Città e la inserisce, a pieno titolo, nei circuiti dei grandi festival internazionali. L’alta qualità artistica degli interpreti e dei programmi assicurano da anni il successo dell’ iniziativa, fondono le armonie architettoniche del Chiostro di S. Francesco con quelle della grande musica e richiamano a Sorrento, numeroso, il pubblico sia competente che occasionale. Perché se è vero che la bellezza ispira la musica, è altrettanto vero che la musica aleggia da sempre nella nostra bellissima Terra».

© RIPRODUZIONE RISERVATA