Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

«TerrArdente», appuntamento tra libri e musica: ospiti Marco Zurzolo e Lino Cannavacciuolo

Venerdì 24 Giugno 2022 di Enrica Buongiorno
«TerrArdente», appuntamento tra libri e musica: ospiti Marco Zurzolo e Lino Cannavacciuolo

Nell’ambito della II edizione della rassegna culturale “TerrArdente Natura&Ambiente – Cultura, Arte&Spettacolo – Enogastronomia”, promossa dall'ente Parco Regionale dei Campi Flegrei e organizzata da Artgarage per la direzione artistica di Nando Paone, sabato 25 giugno alle ore 19,30 Marco Zurzolo presenterà al pubblico il libro “I napoletani non sono romantici”.

Seguirà, dalle ore 21, il concerto “Duo” di Lino Cannavacciuolo e Damiano Davide. Il musicista Cannavacciuolo, compositore eclettico e travolgente, dal 1981 incanta il pubblico con il suono del suo violino, che accompagna a una solida tecnica classica un particolare gusto per la contaminazione e la sperimentazione tra generi. È durante il periodo del disco “Formae” che avviene l’incontro con Damiano Davide, pianista e compositore che nonostante la giovane età ha ricevuto già importanti premi e borse di studio per l’approfondimento delle tecniche compositive contemporanee. 

Per “Formae” Davide cura, infatti, l’arrangiamento di brani originali di Lino Cannavacciuolo e si occupa della rivisitazione di alcuni brani antichi del Settecento musicale napoletano: è proprio da questa collaborazione che nasce Concerto per violino e pianoforte. Undici brani che spaziano dalla tradizione classica al repertorio musicale di Lino Cannavacciuolo, il tutto riarrangiato e riproposto sotto una luce nuova, data dall’incontenibile energia espressiva ed evocativa del violino e dalla fluida delicatezza del pianoforte.

Ultimo aggiornamento: 18:40 © RIPRODUZIONE RISERVATA