Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Agerola sui sentieri degli Dei: una nuova settimana di appuntamenti e il ritorno di Biagio Izzo

Venerdì 5 Agosto 2022
Agerola sui sentieri degli Dei: una nuova settimana di appuntamenti e il ritorno di Biagio Izzo

Nuovi appuntamenti al festival “Agerola sui sentieri degli Dei”. Sabato 6 nel piazzale San Pietro Apostolo Fiorenza Calogero, si esibirà al concerto “Anima folk" accompagnata da Enzo Lambiase alla chitarra. Ospite, Biagio De Prisco, il più virtuoso portatore della tradizione, considerato l’erede dei grandi maestri cantori della tammurriata

Un gradito ritorno ad Agerola, poi, lunedì 8, quello di Biagio Izzo che con Mario Porfito e Francesco Procopio e la partecipazione di Rita Corrado presentano nel parco colonia montana “Un giorno all’improvviso”. Come si legge nelle note dello spettacolo, scritto da Eduardo Tartaglia, nella magica notte del 10 Maggio 1987 Biagio, Mario, Francesco e Tonino, ebbri di felicità per la conquista dello scudetto del Napoli, si dicono addio su una spiaggia del litorale partenopeo. I quattro, in fondo, erano “amici di stadio”, uniti solo dalla passione per il Napoli. Quella notte fanno però un giuramento prima di perdersi di vista: semmai il Napoli si fosse trovato in finale in coppa dei campioni, il giorno prima si sarebbero ritrovati lì. E così di nuovo insieme, tra il ricordo dei divertimenti del passato e il desiderio di divertimento del futuro, la loro amicizia si vestirà di nuovi colori. L’azzurro su tutti, colore del cielo, del mare e soprattutto del Napoli.

Per gli appassionati dell’opera lirica ci sraà infine un imperdibile appuntamento martedì 9 nel parco colonia montana con “La traviata”, il capolavoro di Giuseppe Verdi su libretto di Francesco Maria Piave, una delle opere più famose e più rappresentate al mondo.

Video

© RIPRODUZIONE RISERVATA