«Arte bianca», le pizze impastate da diversamente abili e autistici

Venerdì 17 Maggio 2019 di Nello Fontanella
Tutti con le mani in pasta. Un emozionante ed intenso momento di inclusione dei pazienti del centro di recupero per diversamente abili ed autistici CFR di Nola, con il progetto del laboratorio di arte bianca nato dall'iniziativa del maestro pizzaiolo Ciro Sasso della pizzeria “E' guagliune” di Pomigliano D'arco in collaborazione con l'equipe riabilitativa dei progetti di terapia occupazionale. Poche lezioni e poi tutti con le mani ad impastare pizze nel giardino del centro di riabilitazione trasformato in una vera e propria pizzeria all'aperto. Alla manifestazione conclusiva hanno partecipato anche gli alunni delle scuole del territorio in una giornata che ha inteso trasmettere la cultura della generosità,  dell'accettazione dell'altro, della condivisione e della speranza. E i primi a gustare le pizze sono stati proprio i componenti dello staff del centro a cominciare dal direttore sanitario dottoressa Annunziata Guerriero con il responsabile dei settori di convitto e semi convitto dottoressa Elisa Lorè fino al direttore tecnico dottore Francesco D'Errico. Una mattinata di inclusione realizzata anche grazie al contributo dell'azienda di pelati  La Fiammante di Francesco Franzese dei Mugnai di Napoli mulino San Felice e dei latticini dell'azienda Latte. © RIPRODUZIONE RISERVATA