Calo delle nascite, la proposta dal webinair: «Tutelare di più le donne»

Giovedì 16 Luglio 2020

«Tutelare le donne in tutti i campi, a cominciare da quello del lavoro, per iniziare ad arginare il fenomeno della denatalità in Italia»: è un messaggio forte e chiaro quello che arriva dal webinair su denatalità e pandemia organizzato dagli studi legali Senni-Di Matteo-Scarpato. 

Il deputato Paolo Siani, pediatra e membro della commissione parlamentare per l'infanzia, Fabio Mosca, presidente dell'associazione italiana neonatologia e primario alla clinica Mangiagalli, Caterina Rizzo, epidemiologa dell'ospedale Bambin Gesù e la psicologa Eleonora Benedetti con il supporto di Valeria Di Marino di Mediacom, Centro Indagini Statistiche e Ricerche di Mercato, si sono confrontati sulle relazioni tra denatalità e pandemia.

LEGGI ANCHE Family act, Conte, Bonetti e Catalfo: «Un aiuto concreto per conciliare famiglia e lavoro»

E' noto, infatti, che dagli ultimi dati dell'Istat nel 2019 si è toccato il punto più basso di nuovi nati nella storia d'Italia, con 420mila nascite. L'incertezza determinata dal coronavirus e l'atteso aumento della disoccupazione dovrebbero portare a dati ancora più disastrosi per il 2020 e, soprattutto, per il 2021 quando il numero di neonati scenderà sotto la soglia dei 400mila, un dato che doveva essere raggiunto solo nel 2032. Nel confronto, supportati dai dati di una ricerca sullo stato e le aspettative degli italiani durante e dopo il lockdown, un'indagine sviluppata da Mediacom, l'analisi della situazione ma anche la ricerca di soluzioni, dal varo, che si spera rapido e senza intoppi, del Family Act che darà un assegno dal settimo mese di gravidanza fino ai 18 anni, a chi avrà un figlio (con sostegno moltiplicato per chi avrà un bimbo disabile o per il secondo e terzo figlio) alla necessità di tutelare di più le donne nel mondo del lavoro per evitare, come è accaduto l'anno scorso, che in 35mila abbiano dovuto abbandonare il posto di lavoro per l'arrivo di un bebè.

Questo il link per ascoltare l'intero webinair.

Ultimo aggiornamento: 14:04 © RIPRODUZIONE RISERVATA