Family act, Conte, Bonetti e Catalfo: «Un aiuto concreto per conciliare famiglia e lavoro»

Giovedì 11 Giugno 2020
Elena Bonetti

Family act, Bonetti e Catalfo: «Un aiuto concreto per ripartire». Così le ministre in apertura della conferenza dopo l'approvazione in consiglio del decreto.

Elena Bonetti: «Da questo momento penso l'Italia possa ripartire e questa è stata una scelta di coraggio e speranza. È un momento storico per il nostro paese». Lo ha affermato il ministro per le Pari opportunità e la famiglia al termine del Consiglio dei ministri che ha dato il via libera al «Family act».

Family Act, sì del Cdm: assegno universale e altre misure per le famiglie, tutte le novità

E ancora: «Il Family act - ha detto la ministra - è una scelta di speranza e coraggio, fatta di concerto nel governo e nella maggioranza. Per questo abbiamo scelto di farlo partire nella parte dell'assegno unico attraverso un percorso parlamentare con la proposta di legge a firma Delrio, che è un primo passo concreto per realizzare il Family act e che vedrà la collaborazione di tutto il Parlamento».

Il family act è «un lavoro importante che abbiamo fatto tutti insieme, come governo, e anche con parlamento lo faremo, attraverso il ddl Delrio». Lo afferma il ministro del Lavoro, Nunzia Catalfo, nella conferenza stampa che segue il Cdm. Si tratta di «una riforma fatta in sinergia con tutti i ministri coinvolti», aggiunge il ministro. Il family act, sottolinea Catalfo, «tocca dei punti importanti sulla famiglia, sul sostegno alla genitorialità e riguarda in particolare le donne e il lavoro femminile». «Con questa riforma si intende incentivare il lavoro delle donne» che, in alcuni casi sono inattive perché «non riescono sempre a mantenere il loro posto di lavoro e continuare a lavorare. A volte sono costrette a lasciare il luogo lavoro». Nel provvedimento sono contenuti «incentivi importanti per rafforzare il ruolo donne nel contesto del lavorativo, anche nel mezzogiorno», conclude il ministro.

Il premier Conte è intervenuto dopo le ministre nelle brevissima conferenza seguita al consiglio: «Abbiamo approvato in Cdm il Family act, per sostenere la genitorialità, contrastare la denatalità, favorire la crescita dei bambini e giovani e la conciliazione della vita familiare con il lavoro, soprattutto femminile. Devo a Bonetti e Catalfo l'impegno per portare a compimento questo importante provvedimento». 

La app Immuni
Il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, nel corso della conferenza stampa al termine del Consiglio dei ministri, ha affermato che «da lunedì sarà operativa su tutto il territorio l'applicazione Immuni. La potete scaricare in tutta sicurezza e tranquillità perchè tutela la privacy ma vi offre un'opportunità per avere informazioni in caso di contatti sospetti. È una app di cui siamo fieri anche perchè siamo stati i primi in Europa».

Ultimo aggiornamento: 12 Giugno, 01:19 © RIPRODUZIONE RISERVATA