Come si salvano i minori dagli agguati di camorra: lezione di don Luigi Merola ad Assisi

Domenica 31 Ottobre 2021 di Susy Malafronte
Come si salvano i minori dagli agguati di camorra: lezione di don Luigi Merola ad Assisi

«Come salvare i bambini dal male della camorra»: il modello «A' voce d'è creature» di Pompei, e Napoli, esempio universale. Ad Assisi don Luigi Merola ha tenuto una «lectio magistralis» per gli educatori francescani che operano in tutti i paesi del mondo. Il modello educativo di don Merola preso ad esempio: come salvare i minori dalla camorra, attraverso la fede in Dio; come affrontare la malavita a viso aperto e con coraggio; come salvare 200 minori l'anno dalla strada e da un futuro di morte.

«Ho parlato della sete di esempi positivi che hanno i giovani - ha spiegato don Luigi Merola - le mafie sono mala-vita - 'vita malamente', citando l'avvocato Mario Covelli presidente e fondatore della camera penale minorile di Napoli, parafrasando Rosseau 'i minori nascono innocenti ma è la società che li rende colpevoli'. La fondazione a Napoli come a Pompei forma, ogni anno, circa 200 minori a testimonianza che nessun bambino nasce delinquente e grazie ai giovani educatori impegnati possiamo essere la speranza della nostra società». I responsabili delle giornate mondiali dei giovani educatori francescani, in corso ad Assisi, sono fra Simone e suor Palmira.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Potrebbe interessarti anche