Salute cardiovascolare: a piazza del Gesù consulti gratuiti sulla Clinica Mobile

Mercoledì 27 Ottobre 2021
Salute cardiovascolare: a piazza del Gesù consulti gratuiti sulla Clinica Mobile

La Clinica Montevergine Alta Specialità Cardiologica , accreditata con il Servizio Sanitario Nazionale, struttura che fa parte di GVM Care & Research, si mobilita con l’iniziativa “Le Strade del Cuore”, volta a sensibilizzare i cittadini sui rischi delle malattie cardiovascolari, sull’adozione di buone pratiche di prevenzione e sull’importanza di effettuare check up periodici. Venerdi 29 Ottobre e Sabato 30 Ottobre, dalle ore 10.00 alle 18.00, in Piazza del Gesù Nuovo a Napoli, l’Advanced Mobile Clinic di GVM Care & Research e i medici della Clinica Montevergine, specializzati nella prevenzione, diagnosi e cura delle patologie cardiovascolari, saranno a disposizione dei cittadini per effettuare consulti gratuiti per valutare la salute del cuore.

L’iniziativa è consigliata per le persone di età superiore ai 40 anni, l’accesso sarà organizzato per evitare assembramenti e non è richiesta la prenotazione; è obbligatorio essere in possesso di Certificazione Verde Cocivd-19 (Green Pass). All’interno degli ambulatori della clinica mobile verranno eseguiti: la rilevazione della pressione arteriosa, la misurazione del peso e del girovita, la valutazione del profilo lipidico, la misurazione della glicemia e il controllo del ritmo cardiaco. Al termine del percorso ci sarà il consulto conclusivo con il medico. Le malattie cardiovascolari rappresentano ancora oggi la principale causa di morte nel nostro Paese, pari al 35,8% di tutti i decessi. 

«Prevenire ed ancora prevenire, non ci stancheremo mai di dirlo: studi internazionali hanno dimostrato come sono gli stessi comportamenti individuali a ridurre l’impatto sulle malattie cardiovascolari, ancor più che le terapie - afferma Antonio Merlino amministratore delegato della Clinica Montevergine – da qui si evince il valore di una prevenzione accuratamente disegnata sul singolo individuo, uno strumento fondamentale per invertire il trend di crescita relativo all’incidenza delle patologie cardiovascolari».

© RIPRODUZIONE RISERVATA