Rissa in piazza con video: «Attento, ha un coltello!». E al Duomo due ragazzi aggrediti da tre sconosciuti

Domenica 20 Giugno 2021 di Luisa Morbiato
Rissa in piazza con video: «Attento, ha un coltello!»

PADOVA - Ancora violenza in piazza Duomo. Nella notte fra venerdì e sabato due giovani, F.R. di 24 e F. A. di 25 anni, domiciliati in città, sono stati aggrediti da tre sconosciuti di etnia nordafricana che poi si sono dileguati facendo perdere le loro tracce. Uno dei ragazzi è stato portato al pronto soccorso ed è ancora ricoverato a causa delle ferite e delle contusioni riportate.


I FATTI
I due giovani erano seduti sul muretto sotto il portico che costeggia la piazza quando si sono avvicinati i tre nordafricani. Subito è scoppiata una lite, pare per futili motivi, ed i tre aggressori si sono scatenati colpendoli violentemente con una pioggia di calci e di pugni lasciandoli a terra doloranti. Sono quindi fuggiti inoltrandosi nelle viette che danno sulla piazza. Subito i due malcapitati hanno dato l'allarme.
In piazza Duomo è arrivata una pattuglia del nucleo radiomobile dei carabinieri e un'ambulanza del 118. I sanitari hanno prestato le prime cure ai due giovani e quindi li hanno trasportati all'ospedale cittadino dove il venticinquenne, risultato il più grave tra i due amici, è stato trattenuto per le cure del caso. La piazza aveva vissuto un periodo di tranquillità, dopo le ripetute risse. L'episodio più grave la sera di sabato 8 maggio quando la zuffa aveva coinvolto anche un cliente e personale del bar Gancino a loro volta aggrediti, ed era costatata a due dei protagonisti il divieto di mettere piede in città.


IL SECONDO EPISODIO
Se in piazza Duomo i due giovani hanno dovuto ricorrere alle cure dell'ospedale intorno alle 3 si è sfiorata una lite anche in piazza dei Signori. I bar erano ormai chiusi ma la piazza era ancora molto animata sia sulla gradinata della Gran Guardia che in prossimità dei vicini portici. Due nutriti gruppi, circa una trentina di persone, hanno iniziato a fronteggiarsi a parole ma, ad un certo punto, qualcuno ha alzato la voce avvertendo che qualcuno tra il gruppo aveva un coltello. Una fase concitata che si è sciolta quando gli agenti della polizia locale presenti in piazza si sono incamminati verso i contendenti che lentamente si sono sciolti.
Una scena che è stata seguita da diversi residenti in piazza dei Signori, che si sono affacciati alle finestre delle loro abitazioni attirati dalle urla dei ragazzi. «È stata un'altra serata di tormento per tutti gli abitanti - ha raccontato Antonia Dalla Costa presidente dell'associazione Residenti Centro Storico - con i locali aperti in piazza erano esauriti anche i posti in piedi, la musica era assordante impossibile resistere. Poi i locali hanno chiuso, ma la piazza è rimasta abbastanza affollata. Pochi minuti prima delle 3 abbiamo sentito urla, improperi, e grande caos, anche altri vicini si sono affacciati e abbiamo osservato questi due folti gruppi di persone che si affrontavano. Abbiamo anche sentito qualcuno urlare che c'era o aveva un coltello. Abbiamo subito chiamato polizia e carabinieri perché in piazza c'era solo una pattuglia con 2 vigili - chiude Dalla Costa - la cosa che più ci ha impressionato è che in piazza dei Signori abbiamo visto altre risse, siamo martirizzati dal caos ma nessuno finora aveva minacciato o impugnato coltelli. Ci appelliamo all'amministrazione e alle forze dell'ordine affinché si faccia finalmente qualcosa di concreto per riportare la pace».

Ultimo aggiornamento: 11:50 © RIPRODUZIONE RISERVATA