Il vescovo di Nola: «Basta malaffare, chi è onesto si candidi alle elezioni»

di Carmen Fusco

«Il tempo dell’impegno è adesso»: a maggio si vota per il rinnovo dei sindaci e dei consigli comunali in dieci comuni della diocesi di Nola e la Chiesa, vescovo Francesco Marino in testa, lancia una vera e propria chiamata alle armi. L’invito è quello a candidarsi, per «togliere spazio al malaffare, ai portatori di interessi di parte e a chi considera la politica attiva solo come una scorciatoia per ottenere il proprio tornaconto». Per una volta dunque l’appello non è a votare bene...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Giovedì 14 Febbraio 2019, 00:00
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2019-02-14 09:08:27
Ha ragione però dovrebbe esprimersi solo nella veste di privato di cittadino non di esponente della chiesa cattolica, la laicità degenere in Italia è uno di quei problemi che ci trasciniamo da secoli e gli eventi nefasti li vediamo ancora oggi

QUICKMAP