Al Parco della Quarantena
un rifugio per i cani randagi

di Gaetano Scotto di Rinaldi

Un ritrovo per cani randagi, un luogo dove possano scorazzare e vivere senza paure. Questa l'idea avanzata dal Comune di Bacoli a favore dei numerosi cani randagi che quotidianamente vagano all'interno del territorio comunale. L'annuncio della creazione di un rifugio nel Parco della Quarantena ha riscosso grande successo tra i cittadini, vista la bontà dell'idea. Numerosi sono infatti i casi di animali a quattro zampe che hanno rischiato la vita circolando senza tregua tra le vie cittadine nell'ultimo periodo.

Il progetto è stato avanzato dal sindaco Della Ragione durante l'ultima edizione dell'evento "Molla l'osso", svoltosi proprio al Parco della Quarantena: "È qui, a Cuma che vogliamo realizzare il rifugio comunale per i cani randagi di Bacoli. Oggi hanno sfilato i nostri amici a quattro zampe. È l’esempio di come un luogo segnato da decenni di degrado possa, grazie alla sinergia tra associazioni, volontari ed istituzioni, tornare ad essere un bene comune. La nostra città è ricca di spazi da aprire alla collettività".
Mercoledì 9 Ottobre 2019, 09:28
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP