Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Sasha scomparso dopo la fuga da Kiev, era con la nonna che è morta. L’appello della mamma

Lunedì 28 Marzo 2022
Bambino scappa dall'Ucraina con la nonna ma lei è morta e lui è scomparso: la mamma lancia un appello

I genitori non riescono più a trovarlo. Sasha ha 4 anni, è scappato dalla regione di Kiev con la nonna, ha attraversato il fiume Dnepr ma non si trova più. La nonna invece è stata ritrovata morta. Ora la madre lo sta cercando e ha diffuso un appello attraverso un'associazione sarda: «Bambino ucraino di 4 anni in fuga da Kiev scomparso. Aiutiamo la mamma a divulgare l'appello per allargare e rafforzare le ricerche». L'appello è stato rilanciato dall'Associazione Cittadini del Mondo Odv di Cagliari ed è stato confermato all'ANSA anche dal console onorario ucraino in Sardegna, Anthony Grande, che ha sentito direttamente la madre del piccolo, la signora Anna, e l'amica di famiglia che fa da interprete per l'italiano, la signora Cristina.

Ucraina, oltre duemila bambini rapiti e portati in Russia: la denuncia dell'ambasciata Usa a Kiev

«Il bambino scomparso si chiama Alexander (Sasha) Zdanovich Yahno, ha 4 anni ed è nato il 4 marzo del 2018. Altezza circa 110 cm, occhi marroni, capelli castani e taglio a caschetto - prosegue l'associazione che ha tradotto l'appello dall'ucraino - Alexander è scomparso lo scorso 10 marzo, in fuga dalla regione di Kiev, insieme alla nonna e altre sei persone e due cani, attraversando con una barca il fiume Dnepr. Purtroppo la nonna è stata rinvenuta morta, anche la barca è stata ritrovata. Il bambino era l'unico che indossasse un giubbotto di salvataggio».

Ucraina, gli occhi tristi dei fratellini a Castel Gandolfo: «Non chiedono della madre»

Anche il console Anthony Grande conferma che ci sono già state alcune segnalazioni, purtroppo senza esito. Inoltre non si hanno indicazioni certe se il bambino si trovi ancora in territorio ucraino o se sia stato già portato in salvo all'estero. L'associazione ha diffuso anche alcuni contatti per chiunque abbia una qualsiasi informazione sul piccolo: il cellulare ucraino della signora Anna che, però, non parla italiano, +𝟑𝟖𝟎𝟔𝟑𝟕𝟎𝟑𝟒𝟕𝟕𝟕 , e quello dell'amica di famiglia, la signora Cristina, che invece parla italiano: +𝟏𝟗𝟐𝟗𝟖𝟒𝟐𝟐𝟓𝟔𝟎.

Ultimo aggiornamento: 30 Marzo, 09:14 © RIPRODUZIONE RISERVATA