Green pass, quanto dura? E dove va esibito? Dalle mascherine alla terza dose, domande e risposte

Cosa cambia in cinema, bar, ristoranti e le regole da rispettare durante le feste

Sabato 25 Dicembre 2021
Green pass, quanto dura? E dove va esibito? Dalle mascherine alla terza dose, domande e risposte

Cosa si può fare a Capodanno? In quali locali bisogna mostrare il Super Green pass? Quanto dura? Gli italiani alla vigilia del Natale hanno dovuto fare i conti con le restrizioni del nuovo decreto legge approvato dal Cdm del 23 dicembre. Diverse le novità, a partire dalla durata del Green pass (da 9 a 6 mesi, ulteriore riduzione dopo quella iniziale di 12) e quella del booster, i cui tempi di somministrazione si sono ridotti da 5 a 4 mesi dal completamento del ciclo vaccinale. Chiuse le discoteche fino al 31 gennaio, così come anche feste ed eventi all'aperto che consentano assembramenti. 

Super Green pass in bar e palestre, mascherine all'aperto. Record di casi: 44mila

Dal Green Pass alle mascherine, le Faq

Quanto dura il Green pass? 

Era uno dei temi più delicati sul tavolo del governo. La durata è stata ridotta: da 9 a 6 mesi. Resta in vigore la versione "rafforzata" di chi ha due (o tre) dosi. L'obiettivo è quello di velocizzare la campagna per il booster.

Dopo quanti mesi si può fare la terza dose? 

Ridotto anche questa tempistica: in origine erano 6 i mesi di distacco tra la seconda e la terza, poi sono stati portati a 5 e ora a 4. Chi ha prenotato già l'appuntamento, potrà disdirlo e riprenotare, magari con una data più vicina. 

 

Dove bisogna indossare le mascherine? 

Ora le mascherine sono obbligatorie anche all'aperto, anche in zona bianca. Chiunque dovrà indossarle, quindi, indipendentemente dal colore della propria Regione.

Quando sono obbligatorie le Ffp2?

L'obbligo di Ffp2 è valido all’interno di cinema, teatri e in occasione di eventi sportivi, anche all'aperto (e quindi negli stadi, ad esempio). Obbligo anche su mezzi di trasporto (anche locale come bus, tram e metro).

Cosa si può fare a Capodanno?

Il governo ha pensato ad una stretta in vista dell'ultimo dell'anno, mettendo un argine a possibili assembramenti. Vietate fino al 31 gennaio 2022 feste ed eventi all'aperto che implichino possibili assembramenti. Nessun divieto per le feste organizzate in casa, ma il governo e il ministro della Salute Speranza hanno chiesto prudenza in vista delle Feste. 

Le discoteche sono aperte?

Al momento sì, ma saranno chiuse dal 30 dicembre 2021 al 31 gennaio 2022. Saracinesche abbassate anche in sale da ballo e attività similari, ritenute potenziali occasioni di contagio. 

Natale, meno morti e ricoveri e terapie intensive dimezzate: cosa è cambiato (anche nelle restrizioni) con un anno di vaccino 

C'è un numero di invitati da rispettare durante le Feste?

No, il governo non ha fornito raccomandazioni: nessun limite a parenti e amici né a Natale né a Capodanno. Ma la prudenza resta all'ordine del giorno.

È stato introdotto l'obbligo vaccinale per la Pubblica amministrazione?

No. Il tema era sul tavolo ma il Cdm ha rinviato la decisione. In un secondo momento potrà estendere l'obbligo alla Pubblica amministrazione o ad altre categorie, ma il dibattito era acceso e ha costretto il governo a passare la mano. Riservandosi però la possibilità di riparlarne più avanti.

Per entrare nei bar serve il Green pass? 

Sì, nella versione "Super" cioè quella frutto di guarigione o di due dosi di vaccino. Fino al 31 gennaio infatti per la ristorazione al chiuso, anche quella al banco (come il classico caffè al bar) è prevista l'estensione dell’obbligo del Super Green pass. Non sarà più possibile, quindi, consumare la colazione al banco del bar con il solo il Green pass "base".

Musei, centri culturali e piscine: cosa è cambiato?

Dal 30 dicembre l'accesso sarà consentito solo a chi ha il Super Green pass, cioè a vaccinati e guariti. La misura vale anche per centri benessere e centri termali. Dall’obbligo sono esclusi i minori di 12 anni e i soggetti esentati dalla campagna vaccinale. 

Posso mangiare nei cinema o in un teatro?

No. Secondo le nuove disposizioni è vietato il consumo di cibi e bevande al chiuso, in cinema, teatri e in occasione di eventi sportivi.

 

 

Ultimo aggiornamento: 17:11 © RIPRODUZIONE RISERVATA