MATTEO SALVINI

La Lega torna in piazza a Roma. Salvini: «Basta gelosie, il centrodestra si unisca»

Sabato 19 Giugno 2021
La Lega torna in piazza a Roma. Salvini: «Basta gelosie, il centrodestra si unisca»

La Lega torna in piazza dopo un anno di restrizioni e «di paura» per celebrare il Paese che riparte. Lo fa a Roma, vicino Bocca della Verità, riunendo su un palco senza senza simboli - «perché prima viene l'Italia e poi gli interessi di partito» - ministri e amministratori leghisti insieme a professionisti, imprenditori e lavoratori. È da qui che Matteo Salvini, che torna ai selfie con i supporter, chiede di togliere l'obbligo di mascherine all'aperto e lancia l'ultimo appello al centrodestra: «Io insisto a chiedere a tutti gli amici del centrodestra di metterci insieme per aiutare l'Italia e gli italiani, di lasciar da parte gelosie, egoismi, divisioni e di unirci» con «una carta fondativa di valori comuni» con al centro «soprattutto la libertà».

Mascherine all'aperto, verso la fine dell'obbligo il 5 luglio (ma l'emergenza resta)

Salvini e la federazione del centrodestra

Il riferimento, per cominciare, è alla federazione del centrodestra di governo. Un progetto molto dibattuto, che dovrebbe essere al centro del prossimo incontro che si terrà tra Salvini e Berlusconi. Ma le parole pronunciate dal leader leghista, in una prospettiva più ampia, sembrano rivolte a tutti gli alleati: «Dopo il Covid la politica ha il dovere di essere unita, veloce, concreta, efficace. Gli italiani ci chiedono questo, non divisioni e litigi». Per il governatore Massimiliano Fedriga «dire "mettiamo prima l'Italia della Lega" non è solo un'operazione di immagine e Salvini ha avuto il coraggio di dimostrarlo. Era molto, molto più facile fare l'opposizione a questo governo», la frecciata diretta a Fratelli d'Italia. Dopo un anno e mezzo «di morte e di paura, abbiamo il dovere di combattere più forte di prima per salute, lavoro, famiglia, bellezza, sicurezza. E sicurezza vuol dire che se chiedi il green pass agli italiani per andare a teatro o al ristorante, la smetti di far sbarcare migliaia di clandestini di giorno e di notte - tuona Salvini - vuol dire che se le tasse le pagano gli artigiani e i commercianti italiani, le devono pagare qua anche le multinazionali straniere».

 

La manifestazione in piazza a Roma 

La manifestazione si apre con Annalisa Minetti che intona l'inno d'Italia e con la testimonianza di alcuni lavoratori di Ikea, poi prosegue con numerosi interventi: dai candidati a sindaco e prosindaco di Roma, Enrico Michetti e Simonetta Matone al ministro del Turismo Massimo Garavaglia (assente «per motivi personali» il collega Giancarlo Giorgetti) fino ai governatori Attilio Fontana e Massimiliano Fedriga. A lui si riferisce il capo del Carroccio quando tira in ballo il segretario dem Enrico Letta: «Ogni tanto spara dei sondaggi il sabato, io ho intravisto un sondaggio sul Friuli Venezia Giulia, secondo cui se si votasse domani questo ragazzo avrebbe il 77% dei gradimenti. Non ditelo a Letta sennò si incazza...».

Sondaggi, il sorpasso della Meloni su Salvini: così cambia l'assetto nel centrodestra

Sindaco Roma, Michetti: «C'è bisogno di onestà e competenza», è il giorno della presentazione del candidato del centrodestra.

Dopo un videomessaggio del gruppo musicale Il Volo, tra i grandi temi affrontati c'è anche la giustizia, con il referendum promosso insieme al partito radicale e le polemiche con l'Anm. Prende parola la senatrice Giulia Bongiorno, secondo cui «la separazione delle carriere è una cosa importantissima». Poi il segretario presenta «in anteprima i moduli della consultazione popolare, un trionfo di democrazia e guai a chi minaccia». In piazza ad ascoltarlo, secondo la Lega, ci sono 5mila persone da tutta Italia. La folla, la maggior parte con mascherine targate "Salvini premier", accoglie il leader con entusiasmo e lui ricambia con selfie e ringraziamenti: «Sfidiamo i 40 gradi di oggi solo per l'Italia», dicono i manifestanti. Ma sono pochi coloro che a causa del caldo rovente reggono fino alla fine, tra questi alcuni si tolgono le mascherine: «Con 40 gradi non si resiste. Levami il bavaglio, Matteo!».

Video

 

Ultimo aggiornamento: 20 Giugno, 09:24 © RIPRODUZIONE RISERVATA