Beve una bibita e vomita sangue: ragazzino salvato sul monte Amaro

Domenica 2 Agosto 2020
Era in compagnia di alcuni amici un ragazzo di 15 anni di Nettuno, per un’escursione sul Monte Amaro (Ch), a quota 2 mila 793 metri, quando arrivato ai piedi del monte, dopo aver bevuto una Red Bull ha iniziato a sentirsi male e a vomitare sangue. Immediatamente gli amici hanno allertato il Soccorso Alpino e Speleologico d’Abruzzo, prontamente intervenuto con l’elicottero del 118, decollato dall’aeroporto di Pescara, con a bordo un medico, per verificare lo stato di salute del ragazzo.

Una volta arrivato sul Monte Amaro, il tecnico del Soccorso Alpino e Speleologico d’Abruzzo, e il medico del 118 sono scesi con il verricello, il medico ha verificato lo stato di salute del giovane turista romano, imbracato dal tecnico del Soccorso Alpino e trasportato a bordo dell’elicottero che lo ha trasferito al Pronto Soccorso dell’Ospedale di Chieti.
  Ultimo aggiornamento: 18:03 © RIPRODUZIONE RISERVATA