Rigopiano, due anni dopo: oggi la commemorazione. Arrivati Di Maio e Salvini

A due anni dalla slavina dell'hotel Rigopiano di Farindola ( Pescara), dove il 18 gennaio 2017 persero la vita 29 persone e 11 si salvarono miracolosamente dopo essere rimaste ore e ore tra le macerie, oggi è il giorno della commemorazione delle vittime. Il Comitato vittime di Rigopiano, che riunisce i parenti di 25 vittime, ha organizzato una giornata all'insegna del ricordo. Prevista anche la presenza dei vicepremier Matteo Salvini e Luigi di
Maio.

Alle 10 l'appuntamento è nei pressi del totem dell'hotel Rigopiano per una preghiera di benedizione. Alle 11 partirà la fiaccolata da contrada Mirri per la chiesa madre di Farindola e alle 11 sarà celebrata la messa, seguita da un omaggio cantato in memoria di chi ha perso la vita.

Nel pomeriggio invece l'iniziativa si sposterà a Penne dove al Palazzetto dello Sport è prevista la commemorazione con personalità del mondo dello spettacolo e della cultura, fin dall'inizio vicine ai parenti. Contrariamente allo scorso anno, quest'anno sono stati invitati anche rappresentanti istituzionali.

«Noi ci siamo», così il vicepremier Luigi Di Maio mentre stringe le mani dei parenti delle vittime dell'hotel di Rigopiano appena giunto sul luogo del disastro. Di Maio si è intrattenuto a parlare con Gianluca Tanda, del Comitato Vittime di Rigopiano. Successivamente è arrivato anche Matteo Salvini che si è fermato con i familiari delle vittime per ascoltare le loro storie.
Venerdì 18 Gennaio 2019, 09:29 - Ultimo aggiornamento: 18-01-2019 14:41
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP