Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Impiegata di un'agenzia di viaggi sospettata di frode per un valore di 100.000 euro

Sabato 2 Luglio 2022 di Marta Ferraro
Impiegata di un'agenzia di viaggi sospettata di frode per un valore di 100.000 euro

Una donna, impiegata presso un'agenzia di viaggi, è sospettata di aver frodato decine di persone con la vendita di biglietti aerei, provocando perdite stimate per circa 100mila euro. L'impiegata è stata arrestata.

Come riporta CM, in un comunicato, il Comando Distrettuale della Polizia di Pubblica Sicurezza di Faro, Portogallo, ha indicato che la donna, avrebbe rilasciato «false documentazioni in contumacia dell'azienda per la quale lavorava», appropriandosi dei rispettivi documenti.

All'arrivo negli aeroporti, i clienti «sono stati informati dalle compagnie aeree che i biglietti da loro acquistati, diretti nei Paesi del continente africano e del Sud America, non erano validi e non esistevano nei rispettivi sistemi». L'attività criminale è stata interrotta dal PSP a seguito di diverse denunce di passeggeri frodati.

La presunta attività criminale «ha comportato un dirottamento di fondi per 100mila euro», provocando danni ai passeggeri e alla stessa agenzia di viaggi, come ha riferito la polizia.

Ultimo aggiornamento: 20:18 © RIPRODUZIONE RISERVATA