Roma, incidente sul monopattino: muore a 52 anni Davide Massimini

Mercoledì 23 Giugno 2021
Roma, incidente sul monopattino: muore a 52 anni Davide

Morire in monopattino a 52 anni, è successo a Davide Massimini: è morto ieri all'ospedale Grassi di Ostia (Roma) dopo un bruttissimo incidente con il monopattino. Le dinamiche non sono ancora chiare. È successo in viale Castel Porziano, zona Infernetto, a Ostia. L'uomo, residente a Fiumicino, è caduto improvvisamente in avanti, riportando forti traumi al volto e all'addome. È stato colpito da una gravissima emorragia addominale.

C'erano altri veicoli? Sembrerebbe di no. Ma le indagini sono ancora in corso. Forse l'uomo ha perso il controllo del mezzo per colpa della strada dissestata. 

Parigi, morta Miriam Segato, 32 anni, travolta da un monopattino pirata sul lungosenna

La proposta di legge per introdurre obbligo di copertura assicurativa Rc, casco e bretelle retroriflettenti

Il monopattino elettrico, per quanto riguarda le norme stradali, è stato equiparato ad un velocipede, un mezzo a due o più ruote che si muove grazie alla forza muscolare del conducente esercitata tramite leve o pedali. Questi mezzi sono «previsti dall'articolo 50 del codice della strada di cui al decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285» e ne è permessa la circolazione anche sulle strade urbane. Le norme vigenti per i velocipedi, però, non sono sufficienti a garantire la sicurezza dei monopattini a propulsione elettrica e ciò mette in evidenza «la necessità di prevedere per i monopattini regole certe e chiare di conduzione del mezzo, in linea con quanto previsto dal codice della strada per tutti gli altri veicoli». Oltre alle disposizioni già in vigore per i velocipedi, dunque, il disegno di legge introduce alcune novità. La prima regola, come è riportato nella relazione al ddl, «riguarda l'obbligo per il titolare del monopattino elettrico di stipulare una polizza di assicurazione per responsabilità civile, a tutela del conducente e dei terzi in caso di incidenti con persone, animali o cose». La seconda disposizione prevista dai senatori dem introduce «l'obbligo per il conducente del monopattino elettrico di utilizzare, durante la circolazione stradale, il casco protettivo e il giubbotto o le bretelle retroriflettenti ad alta visibilità». La violazione di questi due obblighi comporta sanzioni amministrative parametrate alla gravità della violazione commessa.

La terza disposizione riguarda i titolari di imprese di noleggio di monopattini elettrici. Essi sono tenuti a «dotare i propri mezzi di un'assicurazione per responsabilità civile in grado di coprire i danni provocati dai conducenti o gli incidenti al conducente, nonché di fornire al conducente stesso, in caso di richiesta qualora ne sia sprovvisto, il casco protettivo e il giubbotto o le bretelle retroriflettenti ad alta visibilità». L'abilitazione al noleggio avviene solo dopo aver verificato il rispetto di tali norme. «Le imprese di noleggio di monopattini elettrici, che violano tali disposizioni, - prosegue la relazione - sono soggette alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 500 ad euro 3.000. Alla sanzione amministrativa segue il fermo amministrativo del veicolo per sessanta giorni». L'altro aspetto preso in considerazione dal disegno di legge riguarda l'età dei conducenti di monopattini elettrici. L'articolo 4 del ddl riconosce anche ai ragazzi tra i 14 e i 18 anni di utilizzare i monopattini su strada ma solo in aree pedonali e ad una velocità non superiore ai 6 km/h o, in alternativa, su piste ciclabili ad una velocità non superiore a 12 km/h. Per i ragazzi compresi in questa fascia d'età, inoltre, è obbligatorio l'utilizzo del casco e di un giubbotto retroriflettente. «Per favorire il rispetto dei suddetti limiti di velocità - specificano i senatori -, ai giovani di età compresa fra quattordici e diciotto anni, è fatto divieto di utilizzare monopattini elettrici privi di un apposito regolatore di velocità configurabile in funzione dei predetti limiti». Nella relazione al ddl, i proponenti elencano poi un'altra serie di importanti disposizioni riguardanti il corretto comportamento da adottare quando ci si trova alla guida di un monopattino elettrico. Per citarne alcuni: non si possono trasportare passeggeri o altri carichi, non ci si può fare trascinare da altri veicoli o viceversa, non si possono utilizzare il telefono né gli auricolari per la musica. È inoltre vietato condurre un monopattino elettrico se si è in stato di ebbrezza o in seguito all'assunzione di sostanze stupefacenti. 

Helbiz continua l’investimento in Italia: annunciata la partnership con Pininfarina e MT Distribution

 

Ultimo aggiornamento: 16:16 © RIPRODUZIONE RISERVATA