Pugile italiano arrestato a Barcellona, non paga il drink e prende a pugni due poliziotti e due camerieri

Venerdì 14 Agosto 2020
Pugile italiano arrestato a Barcellona, ha preso a pugni due poliziotti e due camerieri

I Mossos d'Esquadra hanno arrestato giovedì all'alba Federico Colombi, un pugile italiano di 22 anni in vacanza a Barcellona che ha aggredito due camerieri e due poliziotti in borghese del commissariato di Ciutat Vella. La rissa è iniziata al bar quando l'ultimo detenuto e un amico si sono rifiutati di pagare per i quattro shottini che avevano preso in un bar del Gòtic.

Poi con un pugno netto ha cercato di impedire agli agenti che erano stati allertati dal personale dell'istituto di trattenerlo. Alla fine è stato necessario che una squadra di Arro de los Mossos si avvicinasse e diversi poliziotti per riuscire a immobilizzare il pugile, ammanettarlo e trasferirlo nelle celle.

 


Nelle immagini del video, pubblicato da una testimone e diventata virale sui social, si era già notato che il ragazzo sferrava pugni in maniera professionale e con grande forza. Il detenuto si è rivelato essere Federico Colombi , un pugile dilettante italiano di 22 anni .

Uno dei camerieri sulla terrazza Gòtic che gli ha bloccato la strada è stato preso a pugni due volte, provocando una frattura del setto nasale e un sopracciglio rotto. Anche i muschi e il proprietario dei locali hanno attraversato l'ospedale.
 

 

Ultimo aggiornamento: 23:26 © RIPRODUZIONE RISERVATA