Roma, Piero scomparso da 4 giorni. Il commovente appello della figlia: «Non può finire tutto così»

Martedì 27 Ottobre 2020 di Veronica Cursi

E' scomparso ormai 4 giorni fa, alle 16.30 di sabato 24 ottobre all'Axa, quartiere di Roma sud. Da allora non si hanno più notizie di Piero Giorgi, malato di Parkinson. Non aveva con se documenti nè la terapia che gli permette di muoversi e stare in piedi. A nulla sono servite le ricerche organizzate per il quartiere dalla famiglia: Piero sembra essere sparito nel nulla. E sua figlia non si da pace. 

L'addio a Giovanni Bartoloni, giornalista viterbese morto a 51 anni

«Ciao papà, se senti freddo e non riesci a muoverti chi ti copre papà? Io sto impazzendo lo sai si? - scrive in un commovente post su Facebook - Perché non ti ho parlato di tante cose, perché ultimamente presa dai bambini mi vedevi poco e sempre indaffarata, perché prima che sparissi mi hai chiesto di sistemarti i capelli e io non ho potuto farlo. Se strilli forte forse ti sento, provaci papà, perché non può finire tutto così! Provaci perché mamma sta morendo ogni istante che passa, Thomas ti cerca, Gianluca non dorme più . E nonna se fosse ancora qui sarebbe scomparsa insieme a te. Io devo parlarti, ti devo spiegare , perché anche se non capirai mai abbastanza ciò che devo dirti, non posso pensare di non poterlo fare mai più. Allora strilla papà che io vengo a prenderti».


Il post è stato condiviso centinaia di volte in tutta la città. «Siamo disperati», ripete la famiglia. Chiunque abbia informazioni contatti le forze dell'ordine o i familiari al numero 327-2996483.

 

Ultimo aggiornamento: 12:53 © RIPRODUZIONE RISERVATA