Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Botticelle, l'appello degli animalisti: «Roma segua l'esempio di New York e le abolisca»

Mercoledì 15 Gennaio 2014
Botticelle a Roma

Via le botticelle anche a Roma, seguendo l'esempio di New York. Lo chiedono a gran voce gli animalisti di AIDAA (Associazione Italiana Difesa Animali ed Ambiente), che scrivono in un comunicato: «Dopo la storica decisione del sindaco di New York che ha definito anacronistiche ed inumane le passeggiate per la città con le carrozze trainate dai cavalli ora anche Roma e tutte le altre città italiane dove vige ancora la pratica della carrozze con i cavalli a partire dalle botticelle romane si diano una svegliata e proibiscano questa pratica».

La nota prosegue specificando che «ovviamente i cavalli salvati non dovranno finire al macello, ma rientrare in un programma di recupero e per quelli in salute di riutilizzo (vista la loro affabilità e dimestichezza con gli umani) ad esempio per la pet-terapy o altri utilizzi sociali oppure essere utilizzati per passeggiate romantiche all'interno di parchi cittadini».

L'associazione animalista pensa anche al ruolo dei vetturini: «Per loro non ci sono problemi di disoccupazione, se sono anziani siano pensionati con la pensione sociale, se sono ancora in età da lavoro potrebbero a loro volta essere assorbiti dalle aziende locali di trasporto pubblico con il compito di controllo dei biglietti». «Le botticelle nel traffico», conclude la nota, dovrebbero essere «sostituite da nuove botticelle alimentate ad elettricità».

Ultimo aggiornamento: 18:15 © RIPRODUZIONE RISERVATA