Brexit, gli scozzesi contro la May: ​«Ci vende per avere l'ok di Corbyn»

La premier britannica Theresa May
ARTICOLI CORRELATI
Attacco sulla Brexit del capogruppo degli indipendentisti scozzesi dell'Snp, Ian Blackford, alla premier conservatrice Theresa May nel Question Time settimanale alla Camera dei Comuni britannica. Blackford ha evocato un possibile «accordo segreto» Tory-Labour in vista del nuovo voto parlamentare annunciato per la settimana del 3 giugno sulla
legge di attuazione dell'uscita del Regno Unito dall'Ue.

Europee, il "Brexit Party" di Farage vola nei sondaggi: più di Tory e Labour insieme

E lo ha bollato come «una svendita» della volontà della Scozia,
invitando gli elettori scozzesi a votare il 23 maggio alle Europee per l'Snp come partito «anti Brexit». May ha da parte sua invocato il voto ai Tory quale partito che non solo «vuole la Brexit, ma può anche attuarla». Il tema non è stato invece toccato nel botta e risposta fra la premier e il leader del Labour, Jeremy Corbyn, incontratisi ieri faccia a
faccia alla ricerca d'un compromesso parlamentare sull'uscita dall'Ue su cui non sono sono state per ora annunciate svolte, ma su cui il negoziato continua. Corbyn e May oggi hanno preferito duellare sulle diseguaglianze sociali nel Regno.
Mercoledì 15 Maggio 2019, 15:30 - Ultimo aggiornamento: 15-05-2019 16:03
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP