Guy Fawkes Night, domani la notte dei falò, ma il Governo minaccia multe pesanti e impone limitazioni ai "botti". Bonfire Night, la storia

Giovedì 4 Novembre 2021
Guy Fawkes Night, la notte dei falò si avvicina, ma il Governo minaccia multe pesanti eimpone limitazioni a "botti". Bonfire Night, la storia

Il governo della Gran Bretagna continua a gettare acqua sul fuoco più atteso dai "sudditi": sono quelli della Guy Fawkes Night Bonfire Night, la notte dei falò, previsti ogni anno il 5 novembre giusto dal 1605. Adesso, dopo oltre quattro secoli di sostanziale libertà e senza nemmeno citare la pandemìa di Covid e il rischio legato agli assembramenti, diventano sempre strette le limitazioni legate all'accensione di fuochi e all'uso di fuochi d'artificio. Chi ha assistito a una di queste notti sa che non hanno nulla a che vedere con le follie del capodanno italiano o spagnolo, ma ugualmente le autorità nazionali e locali puntano a restringere al massimo i rischi.  Per la felicità collaterale anche dei proprietari di cani, gatti e altri animali domestici che soffrono per il trambusto di queste notte. 

Quest'anno sono previste persino multe "illimitate" e condanne a sei mesi di carcere, poi magari ce la si puà cavare con una contravvenzione da pagare sull'unghia sborsando 90 sterline per uso non regolare di "botti". Poi ci sono comuni come quelli di Brent e Sheffield che vanno già pesanti: multe di 5.000 sterline.

Guy Fawkes Night, multe e limitazioni

Fissati inoltre limiti orari, altra novità di questi utlimi anni: divieto assoluto di usare i fuochi d'artificio dalle 23 alle 7 in Inghilterra e Galles. Unica eccezione proprio la notte dei falò  È contro la legge per chiunque accendere fuochi d'artificio tra le 23:00 e le 7:00 in Inghilterra e Galles, tranne in determinate occasioni. L'eccezione è per la Notte dei falò (5 novembre) quando il limite sale a mezzanotte, sempre un'ora in meno del capodanno cinese.

La storia

Guy Fawkes era il cospiratore cattolico inglese che cercò di far saltare in aria il parlamento di Westminster, stivando nelle sue cantine 36 barili di esplosivo: un attentatto per far cadere Giacomo I, successore di Elisabetta. Ma il complottista venne scoperto finendo molto tristemente i suoi giorni: tortura e impiccato.

Lo scampato pericolo ha così originato la Guy Fawkes Night (o Bonfire Night), amatissimo da bambini che restano svegli pe ammirare rapiti i falò di cataste di legna e fantocci. C'è pure la filastrocca: «Ricorda, ricorda! / Il 5 novembre, / la congiura delle polveri contro il parlamento; / non c'è ragione per cui / questa congiura / debba essere dimenticata».



I preparativi della festa iniziano il 3 novembre, in continuità con Halloween. Per scrupolo ovvero per scaramanzia e in favore di telecamere i sotterranei del Parlamento vengono ogni anni perquisiti.

Tra i falò più noti quello di Edenbridge, nel Kent, dove il pupazzo dato alle fiamme è alto 9 metri.

 
A Londra spopolano i fuochi pirotecnici. Battersea Bridge, Brockwell Park, Soutwhwark Park dove lo spettacolo merita il prezzo dei biglietti: una famiglia di 4 persone spende attorno alle 50 sterline, ma per i residenti. mischiati al trentamila partecipanti, è tutto gratis. Fissò il menù: patate cotte al forno con burro e formaggio, mele caramellate e marshmallows "allo spiedo".


 

Ultimo aggiornamento: 13:42 © RIPRODUZIONE RISERVATA