Catturato soldato russo che rideva al telefono con la moglie sugli stupri. La donna gli diceva: «Vai e violenta le ucraine»

Lunedì 25 Aprile 2022
Catturato soldato russo che rideva al telefono con la moglie sugli stupri. La donna gli diceva: «Vai e violenta le ucraine»

La moglie gli disse: «Vai e stupra le ucraine, ma non dirmi nulla e usa i preservativi». Queste parole, intercettate dai servizi di sicurezza di Kiev, erano rivolte da una donna in una telefona al marito, soldato dell'esercito russo impegnato nell'offensiva in Ucraina. Lui rideva in modo sprezzante. Ora quel militare è stato catturato dalle forze di Kiev vicino a Izyum, nell'oblast di Kharkiv.

 

Ucraina, «Vai e stupra le donne, basta che usi le protezioni»: l'intercettazione choc tra un militare russo e sua moglie

 

«Vai e stupra le ucraine»

 A riferirlo su Telegram è l'ex deputato russo dissidente ora in esilio Ilya Ponomarev, secondo cui si tratta di un «soldato della Crimea». Quel colloquio, diffuso nelle scorse settimane, aveva suscitato forte indignazione.

 

LA TELEFONATA

«Sì tu vai e stupra le donne ucraine, l'importante è che a me non dici nulla», erano le agghiaccianti parole pronunciate dalla moglie del soldato. «Cioè posso stuprarle senza dirti niente?», rispondeva lui sorpreso. «Sì certo, lo puoi fare, l'importante è che usi protezioni». 

 

Video

 

Ultimo aggiornamento: 26 Aprile, 11:57 © RIPRODUZIONE RISERVATA