Riscaldamento globale, studenti vincono causa contro il Governo australiano: «Prima volta nel mondo»

Venerdì 28 Maggio 2021
Riscaldamento globale, studenti vincono causa contro il Governo australiano: «Prima volta nel mondo»

Una vittoria «prima al mondo». Così ha festeggiato David Barnden, l'avvocato degli otto studenti che in Australia hanno intentato causa contro il Governo per bloccare l'estensione, già concessa dalla ministra federale dell'Ambiente Sussan Leystra, di una miniera di carbone presso Gunnedah nell'entroterra di Sydney. Nel respingere la richiesta, il giudice ha specificato che: un milione dei giovani australiani di oggi saranno ricoverati in ospedale per stress da calore almeno una volta nella vita; e la Grande Barriera Corallina morirà, come anche le foreste di eucalipti lungo la costa orientale d'Australia. Tutto questo se non sarà fermato il riscaldamento globale. 

Earth Day 2021: è green chiave per ripartenza

Greta Thunberg dona 100mila euro al progetto vaccini per i Paesi poveri

Le motivazioni - I giovani si sono conosciuti attraverso il movimento di sciopero da scuola per il clima avviato da Greta Thunberg. E la corte ha stabilito che la ministra Ley ha un «dovere di diligenza» per proteggere gli alunni stessi e l'ambiente dagli impatti del cambiamento climatico, ma ha respinto la richiesta di bloccare l'estensione, già concessa dalla ministra, di una miniera di carbone presso Gunnedah nell'entroterra di Sydney. «Molte migliaia di persone subiranno morte prematura per stress da calore o fumo di incendi. Vi saranno sostanziali perdite economiche e danni alle proprietà», ha dichiarato il giudice Mordecai Bromberg. In particolare, ha accettato che l'estensione della miniera rilascerà nell'atmosfera 100 milioni di tonnellate di CO2, causando un aumento del riscaldamento globale. Il giudice ha aggiunto tuttavia di non ritenere che «sia stata stabilita una ragionevole valutazione di violazione del dovere di diligenza» da parte della ministra Ley.
 

Ultimo aggiornamento: 12:54 © RIPRODUZIONE RISERVATA