Anac, il lungo addio di Cantone: «Sono stufo di questo clima»

ARTICOLI CORRELATI
di Leandro Del Gaudio

  • 33
Era nell'aria e non poteva andare diversamente. Al netto dell'esigenza umana e professionale di tornare ad indossare la toga, di calarsi di nuovo nella dialettica di un processo, traspare il disincanto di Raffaele Cantone nel chiudere l'esperienza di presidente dell'Autorità anticorruzione. Scelta sofferta, amara, come scrive in una lettera aperta, un addio che anticipa di nove mesi la scadenza naturale del suo mandato. Poche righe sul sito dell'Anac, che raccontano il rapporto sempre più gelido nei confronti dell'esecutivo giallo-verde, ma anche l'amarezza personale rispetto al clima che si respira nel Paese, a distanza di cinque anni dal suo insediamento.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Mercoledì 24 Luglio 2019, 07:00 - Ultimo aggiornamento: 24-07-2019 13:15
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP