Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

GIORGIA MELONI

Giorgia Meloni sorpassa Matteo Salvini anche in Rete: più follower e più interazioni

Sabato 7 Maggio 2022 di Domenico Giordano
Giorgia Meloni sorpassa Matteo Salvini anche in Rete: più follower e più interazioni

La lunga rincorsa di Giorgia a Matteo si è conclusa. Il sorpasso c’è stato, non solo nei sondaggi d’opinione, dove la media dell’ultima settimana scava una distanza di circa cinque punti percentuali a favore di Fratelli d’Italia, ma anche in Rete. In particolare, sulle piattaforme social Meloni è oggi tra i due leader del centro-destra quella che riesce a raccogliere più follower, interazioni e sentiment positivo.

Se dividiamo gli ultimi dodici mesi in due grandi periodi, dal 31 maggio al 30 novembre 2021, in modo da assorbire anche il riverbero legato alle amministrative metropolitane di ottobre, e da dicembre dell’anno scorso ai primi giorni di maggio, è evidente nei diversi valori che mettiamo a confronto il balzo in avanti di Giorgia Meloni.

Video

In tutte le tre piattaforme social, Facebook, Instagram e Twitter pur se i due celebrity leader partono da una dote di follower, differente, è evidente la capacità dei contenuti pubblicati dalla Meloni di generare una quota di engagement decisamente superiore, solo su Instagram è dell’11% rispetto all’8,7% ottenuto da Matteo Salvini. Così come, il tasso di interazione dei post pubblicati sulle due pagine Facebook mette ancora una volta in luce la difficoltà del segretario leghista a solleticare gli utenti e indurli a partecipare alle discussioni rispetto alla leader di Fratelli d’Italia: il primo si ferma allo 0,39% e la seconda invece lo triplica con un tasso di interazione dell’1,2%.

In questo primo periodo, se guardiamo ancora al numero totale dei follower, Giorgia Meloni riesce a far crescere complessivamente tutti i suoi canali social con un totale di poco meno di 150 mila nuovi fan che hanno scelto di iniziare a seguirne le pubblicazioni, all’opposto, per Matteo Salvini si registra un incremento solo su Facebook e Twitter al quale fa da contrappeso una perdita netta di oltre 34 mila follower su Instagram.

L’unica soddisfazione per Matteo Salvini, per la verità neanche così tanto marcata, di questo primo periodo di analisi riguarda il mood espresso dagli utenti sempre sui tre canali social. La quota di sentiment positivo per Salvini è al 38% mentre quella per la Meloni è di due punti percentuali sotto fermandosi al 36%. Quindi tra la fine dell’anno scorso e l’inizio del 2022 abbiamo sul fronte social una Giorgia Meloni lanciatissima e un Matteo Salvini in evidente affanno nella raccolta delle metriche di vanità e nell’audience digitale.

In queste condizioni era inevitabile che il passo spedito della Meloni le consentisse di superare il segretario leghista, quest’ultimo in evidente difficoltà e rallentato anche dal dover tenere sotto lo stesso ombrello due visioni confliggenti: sostenere con i propri ministri il governo Draghi e continuare a comunicare come se fosse una forza di opposizione.

Un paradosso evidentemente non compreso e per nulla condiviso dal popolo della Rete che in questo secondo periodo ha continuato a far restringere la base di follower di Salvini. Infatti, da dicembre 2021 a maggio 2022, il segretario leghista ha fatto registrare una perdita netta, sia su Facebook che su Instagram, di oltre 100 mila follower, a dispetto invece di Giorgia Meloni che ha incremento solo sull’ammiraglia di Meta la propria fanbase di ben 400 mila follower passando da 1 milione e 900 mila a 2 milioni e 300 mila. Questo massiccio balzo in avanti dei follower è determinato dal passaggio alla nuova esperienza delle pagine, varata da Facebook già dagli inizi del 2021 e quindi dall’unione di fan e follower, però è innegabile che questi ultimi avevano già scelto di restare informati sulle pubblicazioni della Meloni.

Ad ogni buon conto, sempre restando sulla ragioneria dei follower anche in questo secondo periodo di analisi i canali social di Matteo Salvini fanno registrare comunque una perdita di fan pari a meno 13 mila su Facebook e meno 57 su Instagram e una minor capacità di attrazione e coinvolgimento degli utenti nelle discussioni social.

Pertanto, con queste premesse, inevitabilmente anche il sentiment generato dagli utenti, che raccoglie la percentuale di documenti che contengono un'opinione positiva, negativa o mista, cambiasse decisamente polarità a vantaggio della Meloni. Così dal 1° dicembre 2021 al 7 maggio 2022, il mood sulle tre principali piattaforme fa segnare il definitivo sorpasso della leader leghista che passa dal 36% al 43% mettendosi alle spalle Matteo Salvini che lascia sul terreno dei social ben 7 punti percentuali fermandosi al 31%.

© RIPRODUZIONE RISERVATA