Coronavirus, droni per controllare
la Costiera Amalfitana a Pasqua

Venerdì 10 Aprile 2020

Droni in Costiera Amalfitana per scovare i «furbetti» delle seconde case. La Polizia locale del Comando associato di Maiori, Tramonti, Minori e Cetara, diretta dal comandante Giuseppe Rivello, ha predisposto un servizio di sorveglianza per fronteggiare la possibilità che chi ha la seconda casa in Costiera possa raggiungerla per trascorrere i giorni di Pasqua e Pasquetta. Il servizio di sorveglianza sfrutterà i droni per controllare anche gli angoli più reconditi e maggiormente difficili da raggiungere della Costiera.

LEGGI ANCHDue balene attraversano lo Stretto di Messina

I droni segnaleranno eventuali assembramenti anche in alta quota e i vigili potranno somministrare le dovute sanzioni. «Metteremo in campo una fitta rete di controlli, di concerto con i vigili urbani e i carabinieri, per evitare che ci siano ingressi non consentiti dalle norme», assicura il sindaco di Tramonti, Domenico Amatruda, spiegando che «la principale via d'accesso al territorio, il Valico di Chiunzi, sarà presidiato 24 ore su 24».
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA