Coronavirus, bufera nel Salernitano
per la messa con il sindaco

Mercoledì 8 Aprile 2020 di Pasquale Sorrentino
In diretta Facebook a Monte san Giacomo si è celebrata una Santa Messa alla presenza del primo cittadino Raffaele Accetta. La celebrazione è stata di don Agnello. Nella diretta, durata circa 50 minuti, nell’inquadratura si notano il prete, un assistente alla Messa e il sindaco, con la fascia di spalle. Oltre ovviamente alla presenza del cameraman. All’uscita del Santissimo con la telecamera che si gira si notano almeno altre tre persone. E qualcun altro all’uscita. Circa dieci persone che comunque si tengono a distanza di sicurezza anche se le polemiche non sono mancate.

LEGGI ANCHE Coronavirus a Massa di Somma, guarito l’ex sindaco Antonio Zeno

“Il parroco - ha detto Accetta - ha voluto me in rappresentanza di tutta la comunità per esporre il Santissimo verso il paese. C’era la maestra che suonava l’organo e due lettori dei Salmi”. Ma diversi cittadini di Monte San Giacomo hanno espresso parere contrario verso la sua presenza nella chiesa per evitare di “lanciare” messaggi sbagliati alla comunità sul dover stare a casa. “In chiesa c’erano quelle persone che ho detto. Se ci si riferisce alla ripresa esterna, quando il parroco ha portato fuori dalla Chiesa il Santissimo, è probabile che vi fossero altre tre persone che stavano fuori, ed erano il sacrestano e la custode. Questo, anche in base alla recente circolare della Questura, mi pare sia anche possibile per le prossime celebrazioni di Pasqua e assicuro che sono stati adottati tutti i criteri di sicurezza e di distanza”, conclude il primo cittadino.

II vescovo della Diocesi di Teggiano Policastro, Antonio De Luca, ha riferito che il parroco ha confermato che tutto è stato fatto rispettando le distanze e che il sindaco ha fatto da garante. Ultimo aggiornamento: 23:31 © RIPRODUZIONE RISERVATA