De Raho all'università di Salerno:
«Illegalità primo ostacolo allo sviluppo»

Lunedì 29 Novembre 2021
De Raho all'università di Salerno: «Illegalità primo ostacolo allo sviluppo»

«Il mio messaggio sarà quello di rispettare le regole, che le illegalità costituiscono il primo ostacolo allo sviluppo economico e sociale, politico del nostro Paese». Così il procuratore nazionale antimafia Federico Cafiero De Raho ha anticipato i temi del suo intervento agli studenti dell'Universtà di Salerno. «Che è necessario avere consapevolezza dei diritti ma anche avere una forte sensibilità verso i doveri di solidarietà. Diciamo che sarà sviluppato in modo breve su temi di questo tipo: Costituzione ed il nostro futuro». 

Video

Gli anni alla guida della procura nazionale Antimafia e Antiterrorismo sono stati con una proiezione nazionale, di grande condivisione con le procure distrettuali, quindi finalizzate a un contrasto capillare alle organizzazioni mafiose, alla 'Ndrangheta in particolare che ha avuto una diffusione straordinaria soprattutto in vari settori dell'economia -  continua De Raho  - Oltre che con le proiezioni internazionali, cooperazione giudiziaria, scambio di informazioni, protocolli di intesa sottoscritti con tantissimi Paesi proprio per agevolare i rapporti con le altre autorità giudiziarie e, al tempo stesso, abbattere le frontiere. Le autorità giudiziarie e di polizia devono muoversi con la stessa velocità con cui si muovono le mafie. Se loro riescono, con una comunicazione, a dare impulso a un'attività criminosa, noi dobbiamo essere capaci di prevenirli, combatterli e fare in modo di smascherarli e identificarli». 

Ultimo aggiornamento: 20:39 © RIPRODUZIONE RISERVATA