Picchia e rapina un immigrato,
sotto accusa 28enne di Sarno

di Nicola Sorrentino

Rischia di essere processato un ragazzo di 28 anni di Sarno, A.S. , che il 15 luglio scorsò rapinò un immigrato romeno, dopo averlo anche aggredito. Le accuse sono di estorsione e rapina. Col pretesto di farsi consegnare il denaro, il giovane si scagliò contro lo straniero, colpendolo più volte con dei pugni al volto. Secondo indagini della polizia, il 28enne pretese, alla vista dello straniero, la consegna di soldi in contanti. La vittima reagì, negando di sottostare a quel tentativo di estorsione, ma ebbe la peggio.

L'avergli negato i soldi portò il giovane ad una feroce aggressione, tanto che l'immigrato fu costretto a refertarsi in ospedale, a causa di un trauma contusivo facciale e la rottura della protesi dentaria superiore. Una violenza ingiustificata, poi ricostruita dagli inquirenti a seguito di accertamenti svolti insieme ai sanitari dell'ospedale, che riferirono il caso come da prassi.

L'uomo è accusato anche di rapina perchè dopo aver picchiato il romeno, gli sottrasse anche un pacchetto di sigarette, che la vittima aveva dentro la tasca di una camicia. Arrestato e posto al regime dei domiciliari, per il 28enne ci sarà il vaglio del gip, prima della fissazione del processo. 
Mercoledì 16 Gennaio 2019, 10:01
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP