Scuola, nuovo allarme a Salerno:
350 docenti fragili senza vaccino

Sabato 11 Settembre 2021 di Gianluca Sollazzo
Scuola, nuovo allarme a Salerno: 350 docenti fragili senza vaccino

La certezza è il ritorno alla didattica in presenza al 100 per cento. Tutte le scuole di Salerno e provincia partiranno senza intoppi con la didattica dal vivo. Finalmente. Dopo quasi due anni di didattica in presenza a singhiozzi i presidi assicureranno l'apertura al completo delle aule. Nel Salernitano l'attenzione è ai 56mila studenti delle superiori che torneranno in classe al 100% della presenza dopo mesi difficili. Sullo sfondo l'obbligo del green pass per personale scolastico ma anche per i genitori che verranno a portare a scuola merende e libri dimenticati.

I presidi hanno varato il loro disciplinare alla base del piano di sicurezza che contempla a Salerno e nel resto della provincia le due fasce di ingresso di accesso a scuola di mattina alle ore 8 e alle 9. «L'anno scolastico si apre con una serie di interrogativi. Un anno che si profila non facile ma noi non ci tiriamo indietro». A dirlo Claudio Naddeo, presidente dell'Associazione nazionale presidi in apertura dell'assemblea dei presidi tenutasi ieri al Polo Nautico. Presenti in collegamento anche presidi in videoconferenza per affrontare i temi più spinosi dell'inizio dell'anno scolastico. Il nuovo decreto approvato dal governo ha ampliato l'uso del green pass nelle scuole. Oltre al personale scolastico (docenti, amministrativi, collaboratori) il nuovo decreto estende l'obbligo di possedere il green pass. Chiunque accede a tutte le strutture delle istituzioni scolastiche, educative e formative è tenuto a possedere la Certificazione Verde. Quindi anche i genitori dovranno avere il pass per entrare negli istituti frequentati dai figli. «A tenere banco è il chiarimento numero 3 del 3 settembre della Regione - dice Naddeo, preside rettore del Convitto Tasso Trani - Il possesso del green pass è esteso a tutte le categorie esterne come disposto dalla Regione in un'ottica più restrittiva. Le scuole applicheranno il dispositivo in attesa anche del nuovo Dpcm».

Ma ad impensierire i presidi è il capitolo della sostituzione dei docenti senza green pass. Sullo sfondo della accelerata delle vaccinazioni per il personale scolastico ancora in dubbio, nel salernitano sono più di 350 i docenti fragili e c'è il rebus dei docenti che non possono entrare a scuola perché senza lasciapassare. «Situazione critica invece riguarda la questione delle sostituzioni dei docenti senza green pass - dice Naddeo - La prospettiva è di dover fare contratti di supplenza di volta in volta anche solo per un giorno. Se alle superiori possiamo tamponare con l'organico di potenziamento, alla primaria e all'infanzia abbiamo una oggettiva carenza di alternative per la sostituzione». L'organico dei docenti e del personale Ata è comunque al completo. Nominati 866 supplenti docenti e 243 operatori Ata. Sull'utilizzo delle doppie fasce di ingresso la mattina, a Salerno quasi tutte le scuole adotteranno l'ingresso a turni. «A Salerno abbiamo due fasce orarie di ingresso - dice Naddeo - gli istituti professionali rischiano di uscire alle ore 16 quindi alcune scuole adotteranno una riduzione oraria e i minuti persi saranno impiegati in progetti di recupero. La didattica digitale integrata non va persa e quanto sviluppato nel corso della emergenza pandemica può risultare utile per il recupero della frazione oraria».

Video

Sul green pass i presidi sposano la linea dura del Governo e della Regione: anche i genitori ed i fornitori dovranno esibire il lasciapassare verde ogni giorno per accedere a scuola. «Tutti coloro che entrano a scuola come fornitori - dice Ornella Pellegrino, preside dell'Istituto alberghiero Virtuoso - addetti alla manutenzione, oltre ai genitori devono munirsi del green pass. Quindi i fornitori devono essere obbligati ad esibire il green pass». Dunque sia per i colloqui scuola-famiglia, sia per portare un quaderno o un libro dimenticato o anche per una giustificazione, i genitori dovranno presentare il green pass per entrare a scuola. Mamma e papà sprovvisti della certificazione verde non potranno avere accesso all'istituto dei figli.

Ultimo aggiornamento: 22:25 © RIPRODUZIONE RISERVATA