Salerno, il sindaco: «Capisco
la disperazione ma no a gesti violenti»

Lunedì 26 Ottobre 2020

«Ci sono state manifestazioni in tutta Italia. È comprensibile la disperazione delle persone che vedono il proprio futuro compromesso, però questo non autorizza a gesti scomposti ed aggressivi che nulla hanno a che fare con la mitezza e la dignità delle persone che sono in una condizione disperata». Così il sindaco di Salerno, Vincenzo Napoli, ha commentato la protesta di questa notte avvenuta in città, con un gruppo di manifestanti che hanno esploso petardi e buttato a terra cassonetti.

LEGGI ANCHE Ercolano, Barbaro vittima innocente dei clan: riconosciuto il risarcimento

Secondo il primo cittadino «bisogna fare in modo che queste stesse persone, che combattono per un diritto giusto, per una richiesta di dignità umana, allontanino i facinorosi e chi vuole restare nel torbido per creare disordini. Sono certo che i cittadini di Salerno siano su questa posizione. La mia vicinanza per le loro necessità e richieste è senza discussione, così come la mia compartecipazione emotiva, però non è ammissibile che si verifichino disordini come quelli accaduti ieri sera che sono da censurare senza se e senza ma. Bisogna che la democrazia segua il suo percorso e allontani chi la democrazia vuole distruggere.Facciamo in modo che sia così. Intanto, rispettiamo tutti le solite indicazioni: lavare spesso le mani, indossare la mascherina, rispettare un adeguato distanziamento e scaricare la app Immuni. Facciamo in modo che questa tragica contingenza divenga un ricordo del passato».

Video

Per il sindaco Napoli «stiamo vivendo una fase molto delicata. Sul mondo si è abbattuta una pandemia che rimanda a ricordi tragici del passato. L'Italia è tra i paesi che meglio ha contenuto l'avanzamento della pandemia e ci si augura si continui su questa linea. I provvedimenti drastici adottati dal Governo sono provvedimenti che si ritengono indispensabili dal punto di vista del Comitato tecnico scientifico, per evitare la progressiva invadenza di questa malattia. Il governatore della Campania, Vincenzo De Luca ha sostenuto la necessità di correre in soccorso alle persone che vedono compromesse le proprie attività e la propria vita, con un piano socio economico. Lo ha già fatto nella prima ondata della pandemia e ha proposto al Governo una iniziativa analoga, sul modello della Regione Campania, per fare in modo che ai cittadini possano arrivare dei conforti, delle possibilità di sopravvivenza in questa fase». (ANSA). Y8W-TOR 26-OTT-20 11:54 NNNN

© RIPRODUZIONE RISERVATA