Trovato in sella a una moto usata per una rapina, 21enne condannato per ricettazione

Pena di un anno e quattro mesi di reclusione per ricettazione, assolto dalle altre accuse

Un'aula di tribunale
Un'aula di tribunale
di Nicola Sorrentino
Lunedì 5 Dicembre 2022, 19:07 - Ultimo agg. 19:08
2 Minuti di Lettura

Condannato per ricettazione, assolto dall'accusa di rapina. È quanto deciso dalla Corte d'Appello di Napoli per un 21enne di Scafati, giudicato colpevole con pena di 1 anno e 4 mesi di reclusione. Il giovane fu trovato in possesso di una Honda, oggetto di furto a dicembre 2021 ad Angri con la quale, secondo l'accusa, aveva comesso una rapina a danno di un negozio ubicato all'interno dell'area di servizio dell'A1.

Per la Procura, sarebbe stato il giovane a presentarsi con un complice all'interno dell'autogrill, impugnando una pistola Bruni, senza tappo rosso, intimando poi al gestore di consegnare l'incasso della giornata insieme con altri beni destinati alla vendita, come Gratta e vinci. I due sarebbero poi fuggiti, a colpo consumato, in sella alla motocicletta. Il colpo fu ripreso dalle telecamere di sorveglianza, ma non il volto dei rapinatori, che agirono con un casco integrale alla testa. Non fu possibile risalire neanche al numero di targa del mezzo a due ruote. Il giovane imputato fu poi trovato in sella alla moto successivamente, assieme adun presunto complice, per il quale si procede separatamente. Dopo la condanna a 3 anni di reclusione, giorni fa per il 21enne è giunta l'assoluzione dall'accusa di rapina e quella per ricettazione, con una riduzione rispetto alla pronuncia precedente del tribunale. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA