Voleva solo riscaldarsi ma il fuoco divampa
e rischia di morire nel furgone in cui viveva

Mercoledì 20 Gennaio 2021 di Filippo Folliero0
Voleva solo riscaldarsi ma il fuoco divampa e rischia di morire nel furgone in cui viveva

Prende fuoco il furgone in cui viveva da circa 4 anni, dopo che nel tentativo di riscaldarsi le fiamme sono divampate e hanno bruciato sia l’esterno che l’interno della sua abitazione mobile. È successo la scorsa notte a Mino «il mago», conosciuto così ai più nella comunità ebolitana, che per ripararsi dal freddo gelido ha provocato un incendio, con le fiamme che hanno mandato nel panico l’interno quartiere. Bruciato il suo furgone azzurro e tutti gli oggetti che nel tempo aveva accumulato all’esterno, con una tragedia sfiorata, perché l’uomo è fortunatamente rimasto illeso, perché a pochi passi vi era una bombola del gpl che alimentava il palazzo vicino. Se fosse stata raggiunta dalle fiamme avrebbe provocato danni enormi. Subito sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco e i carabinieri della stazione locale che hanno domato le fiamme e recuperato Mino sano e salvo. I residenti temevano che questo potesse accadere, dato che già in passato aveva rischiato di provocare un’esplosione accendendo un fuoco sotto un pentolone a pochi passi dalla bombola del gpl. La scorsa estate, avevano chiesto al comune di trovargli una sistemazione ma, come raccontò l’allora assessore Busillo, l’uomo si rifiutò di trasferirsi in una casa perché vivere per strada era stata una scelta consapevole.

 

Ultimo aggiornamento: 06:50 © RIPRODUZIONE RISERVATA