Vaccino Covid, in Italia seconda dose solo per lo 0,17% della popolazione: Lazio record, male Lombardia, ultima Calabria

Lunedì 25 Gennaio 2021
Vaccino Covid, in Italia doppia dose solo per lo 0,17% della popolazione: Lazio record, male Lombardia, ultima Calabria

Solo lo 0,17% della popolazione italiana ha completato il ciclo vaccinale, ossia ha ricevuto le due dosi del vaccino. A rivelarlo è una elaborazione della fondazione Gimbe su dati del ministero della Salute. Dati che consentono di stilare un classifica delle Regioni. A guidarla è il Lazio, dove la popolazione vaccinata con 2 dosi è pari allo 0,40%. Fanalino di coda la Calabria: in questa regione nessuno ha completato, stando ai dati, il ciclo.

Covid, quelli che non si contagiano: la scienza studia il caso degli “immuni per natura”

I dati complessivi

Intanto in Italia sono 1.416.684 le dosi di vaccino somministrate (sul 1.853.475 consegnate, ossia il 76.4%). E sono 132.739 le persone considerate vaccinate (a cui cioè sono state somministrate la prima e la seconda dose di vaccino). La Lombardia ha somministrato 220.549 dosi (il 72,1%), il Piemonte 146.917 (l'87,3%), il Lazio 145.902 (81,7%).

 

 

 

La classifica delle Regioni per seconde dosi somministrate

Dietro al Lazio, per percentuale di seconde dosi somministrate, c'è la provincia autonoma di Trento (0,32%). Segue il Piemonte che ha completato la vaccinazione per lo 0,29%. Male la Lombardia con solo lo 0,03% di copertura completata. Stessa percentuale in Valle d'Aosta e Abruzzo. Peggio sono andate solo Sardegna e Molise, oltre alla già citata Calabria.

 

 

 

Le prime dosi

Tra le Regioni che hanno somministrato più dosi (almeno la prima), appena sotto il virtuale podio c'è l'Emilia-Romagna: 133.984 (su 165.935 consegnate, ossia l'80,7%. Ci sono poi il Veneto con 124.913 somministrazioni, la Campania (121.421, l'82,1%), la Sicilia (104.430 fiale utilizzate, il 61,6%), la Toscana (87.974, 84,1%), e Puglia (76.637, l'82,1%). Anche sul fronte prime dosi è la Calabria la regione meno "viruosa": sono state somministrate 24.157 dosi, vale a dire 49,7% del totale a disposizione. E' l'unica regione che ha utilizzato meno della metà delle scorte assegnate. Il Molise ne ha usato il 55,9% (6.890), l'Abruzzo il 56,3% (19.795), la Liguria il 58,9% (38.762).

 

 

 

 

 

Ultimo aggiornamento: 26 Gennaio, 01:16 © RIPRODUZIONE RISERVATA