Gusto Italia in tour
​fa tappa al porto di Acciaroli

Sabato 29 Agosto 2020

«Proseguiamo mantenendo alta l’attenzione sulle precauzioni necessarie a combattere il Covid 19. Siamo all’aperto, ma abbiamo creato un percorso per evitare assembramenti, invitando tutti ad indossare la mascherina. Con il buon senso stiamo riuscendo a portare avanti il nostro tour con il consenso del pubblico, che non ci ha mai fatto mancare la sua presenza. D’altronde il nostro villaggio resta un modo piacevole per fare una spesa diversa, più ricercata, più consapevole, più divertente».

Sono queste le parole fiduciose di Giuseppe Lupo, organizzatore dell’evento itinerante Gusto Italia in tour.

La quinta tappa di questa estate è in corsa, fino a domenica sera, nel Cilento sul Porto di Acciaroli.

Nato per promuovere tipici ed artigianato di qualità Made in Italy, da giovedì tiene banco in un’altra rinomata località balneare cilentana Bandiera Blu 2020.

Dalla Costa d’Amalfi al Golfo di Policastro, le numerose tappe di questa prima edizione hanno confermato l’attenzione del consumatore verso queste iniziative ed il bisogno di incontrare direttamente i produttori.

Difatti, il villaggio del gusto di “Gusto Italia in tour”, rappresenta un modo semplice e piacevole per fare una spesa speciale. Aperto tutti i giorni, dalle ore 18 alle ore 24, permette di vivere un’interessante percorso del gusto.

Un spesa che è come un viaggio, che consente al visitatore di percorrere ben sei regioni italiane, unite per rappresentare tutto il Centro Sud, grazie ad una selezione attenta dei migliori prodotti tipici e a denominazione, congiuntamente ad artigianato artistico locale.

L’iniziativa, firmata dall’Associazione Italia Eventi e da Tanagro Legno Idea, è patrocinata dai comuni ospitanti.

«Pensavamo di chiudere il nostro tour con questa tappa, ma le richieste ci hanno stimolato a continuare e a toccare stavolta anche capoluoghi di provincia. A seguire saremo a Caserta, ma sono in programma anche tappe a Benevento, Avellino e Potenza con un ritorno anche a Minori, continua Lupo.

Pasta artigianale, miele, dolci siciliani, cioccolato, tipicità da tutto il Sud e prodotti a marchio DOP, ed anche peperoni cruschi lucani, conserve di mare, liquori artigianali, salumi, formaggi, sott’oli e frutta secca, senza tralasciare prodotti di bellezza naturali e gioiellini, ceramiche, borse e sandali rigorosamente artigianali.

Tra le curiosità un vino aromatizzato, secondo un’antica ricetta medievale custodita presso il museo di Grumentum Nova in Basilicata. Si chiama “Polvere di Ippocrasso”, la base del vino è un Bordolese dell’Alta Val d’Agri con un 20% di Aglianico, al quale sono aggiunte le seguenti spezie come da ricetta: cannella, pepe nero, zenzero, galanga secca e miele.

Gusto Italia in tour continuerà il suo viaggio anche a settembre e all’inizio dell’autunno: dal 4 al 6 settembre sarà a Caserta, dal 10 al 13 settembre a Minori in Costa d’Amalfi, dal 18 al 20 settembre a Benevento, dal 24 al 27 settembre a Potenza e dal 2 al 4 ottobre ad Avellino.

© RIPRODUZIONE RISERVATA