Un dolce per San Gennaro, il «tortino Gennarì» di Luigi Avallone vince il contest Mulino Caputo

Martedì 7 Settembre 2021 di Emanuela Sorrentino
Un dolce per San Gennaro, il «tortino Gennarì» di Luigi Avallone vince il contest Mulino Caputo

«Uau miraculo ‘e San Gennaro: il tortino Gennarì» è il dolce vincitore della quarta edizione del pastry contest ideato da Mulino Caputo che ha chiamato a raccolta quest’anno sette pasticcieri finalisti che si sono misurati a colpi di creatività e studio, dall’abbinamento delle materie prime al packaging scelto per servire, contenere e trasportare il dolce come da regolamento. 

A trionfare - all’evento “San Gennà…Un dolce per San Gennaro” - Luigi Avallone​, decano del mestiere che da quasi 40 anni gestisce la pasticceria Avallone a Quarto. Originario di Pozzuoli e molto devoto al santo, ha preparato la chiffon cake monoporzione con composta di fragole e ingredienti che si ispirano alla vita e alle origini di San Gennaro: liquirizia perché era di origini calabresi, liquore Strega per il vescovado beneventano, biscotto paradiso perché «noi napoletani – spiega Avallone – abbiamo un santo in paradiso sempre. Sono contento di questo riconoscimento che premia il mio impegno di sempre in pasticceria e omaggia un santo a cui sono tanto devoto. Il premio in denaro sarà da me devoluto al reparto oncologico dell'ospedale pediatrico Santobono».

 

A concorrere anche Chiara Cianciaruso della pasticceria “Mon Sciù” di Napoli;​ Ilaria Inchingolo dell’“Open light caffè” di Andria;​ Valentina Silvestri, titolare del “Valentina Silvestri Home Food Services” di Falconara Marittima; Antonio Manfredonia, pasticcere presso il “Matinè Cafè”​ di Bologna;​ Ciro Cascone, primo pasticcere presso “Pane, Amore e Sapori” di Angri;​ Nancy Sannino​ di “Celestina” di Pollena Trocchia. Esposizione e degustazione di dolci al Roof Garden Angiò del Renaissance Naples Hotel Mediterraneo con in giuria Sal De Riso, presidente dell’Ampi (Accademia Maestri Pasticceri Italiani); Luigi Biasetto, Relais Dessert e Antimo Caputo, amministratore delegato di Mulino Caputo e ideatore dell’iniziativa.

Video

Anche quest’anno il concorso ha ottenuto il patrocinato morale dell’Ampi, Accademia Maestri Pasticceri Italiani e il supporto di Agrimontana, azienda italiana riconosciuta in Italia e nel mondo per la qualità dei suoi prodotti. Presente anche l’assessore al Turismo della regione Campania, Felice Casucci che ha sottolineato come questo evento «possa contribuire a sviluppare un turismo emozionale fatto di luoghi da visitare per il piacere anche del palato» dal momento che dal prossimo anno alla “gara” di dolci saranno abbinati tour “Sulle tracce di San Gennaro” con la visita ai luoghi di culto del santo patrono di Napoli ma anche alle pasticcerie che hanno creato i dolci per la celebrazione, da un'idea di Dieffe Comunicazione.

L’evento è uno degli appuntamenti gastronomici fortemente voluti da Mulino Caputo che, nella gamma delle sue farine, ha referenze studiate e messe a punto espressamente per il più dolce dei settori dell’arte bianca. Dieffe Comunicazione di Carmen Davolo ha organizzato e coordinato il corposo evento. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA