Totti e Ilary Blasi, Corona, Flavia Vento e quegli scoop sull'ex coppia: «Si tradiscono da anni, ora racconterò la verità»

Totti e Ilary Blasi, Corona, Flavia Vento e quegli scoop sull'ex coppia: «Si tradiscono da anni, ora racconterò la verità»
di Veronica Cursi
Lunedì 12 Settembre 2022, 07:45 - Ultimo agg. 17:16
7 Minuti di Lettura

Fabrizio Corona Totti e Ilary Blasi li conosce bene.  Almeno questo è quello che racconta lui. «A 16 anni veniva con sua madre che mi portava il book con le sue foto nude», raccontò durante una trasmissione tv nel dicembre del 2021. Erano gli anni di Corona "re dei paparazzi" e il rapporto con la conduttrice, da allora, non fu mai idilliaco. Anzi. Di loro si ricordano gli scontri, le accuse, le vendette consumate anni dopo in diretta tv. Con Corona che ripeteva «Ilary ha sempre lavorato perché era la moglie di Totti» e lei che lo bannava da Instagram. Oggi che Totti e la Blasi non sono più la coppia d'oro dello showbiz, Corona non ha perso tempo per dire la sua. «Quella tra Francesco Totti e Ilary Blasi è una farsa cui è sempre stata data troppa importanza. L'ho sempre detto che si tradiscono da anni, quei due non si sono mai amati e si sono sfruttati l'un l'altro». ha ribadito ieri. Era stato proprio lui, l'ex fotografo dei vip, a lanciare lo scoop - nel 2005 - di un presunto tradimento del Capitano della Roma con la showgirl Flavia Vento un mese prima di sposarsi.

Tredici anni più tardi Ilary lo aveva messo all'angolo al Gf vip, dove lui era andato ospite per la ex fidanzata concorrente del reality. E oggi che Totti e Ilary hanno chiuso il loro matrimonio per tradimenti «reciproci», secondo quanto dichiarato dal Pupone in una intervista al Corriere della Sera, Corona si toglie i macigni dalle scarpe. «Se choc è stato è per i tipi di persona con cui è stata lei - continua Corona - La loro è stata una famiglia costruita per dare un'idea di serenità che non c'é mai. Un pò come i Ferragnez, che fanno una vita e ne raccontano un'altra».

Totti, la linea del silenzio di Ilary Blasi. «So cose che potrebbero rovinare 50 famiglie, ma proteggerò i figli»

Totti ora accusa Ilary: «Non sono stato io a tradire per primo». Lei pronta a querelarlo

Flavia Vento

Ma cosa accade nel 2005? Parliamo del presunto triangolo amoroso di Francesco Totti, Ilary Blasi e l'allora "ragazza sottovetro" Flavia Vento. Un mese prima delle nozze tra l'allora re di Roma e la bella Ilary, scoppia la bomba mediatica. Un mese prima del sì, nel 2005, Flavia Vento concede un’intervista al settimanale «Gente», genere «sedotta e abbandonata», raccontando di aver vissuto una notte d'amore con il capitano della Roma. Dopo la confessione di Flavia Vento Ilary è sconvolta, Totti giura che non è vero e la convince. Le nozze si fanno. Per la Vento inizia un periodo difficile, molti la accusano di essere una rovina famiglie, odiata dalle tifoserie romaniste che arrivano anche a minacciarla.  In una puntata di «Porta a Porta», l'allora direttore di «Novella Duemila», Luciano Regolo le fa la domanda: «Come mai hai deciso di parlare proprio alla vigilia delle nozze?». Lei scoppia a piangere e dice che certe persone con cui lavorava allora l’avevano consigliata di agire in quel modo, poiché così avrebbe ottenuto un ottimo ritorno professionale e di immagine. Una tipica strategia di quelle che contestano al manager delle veline e dei tronisti Lele Mora, abile nell’organizzare scandali a uso e consumo di fotografi e giornalisti di gossip. Dietro c'è anche la regia di Fabrizio Corona.

La storia distrugge la bellissima Ilary che in quell’occasione confida sempre a Novella 2000: "Mi ha ferito molto quella vicenda come donna alla vigilia delle nozze e incinta di tre mesi. Mai dubitato di Francesco, però ho sofferto. E siccome in quel caso lì ho toccato l’apice, oggi mi sento più forte: niente potrà mai più colpirmi in quel modo. Ho fatto gli anticorpi”.

La versione di Totti  nel libro 

A distanza di diversi anni da quella storia, Francesco Totti decide di dire la sua su quanto successo con la Vento. Ecco cosa scrive nella sua autobiografia. «La verità è che io conosco Flavia Vento una sera in cui Ilary non c'è, a un evento sulla Tuscolana. Lei mi viene presentata, è una ragazza carina, parliamo qualche minuto e poi, come succede in queste situazioni piene di gente, ci separiamo perché sia lei sia io abbiamo incrociato nuove persone da salutare, e per quella sera non ci vediamo più. La settimana successiva sono con gli amici al Prado, ristorante di Trastevere, quando Giancarlo e Angelo mi segnalano che a un altro tavolo c'è una ragazza che sta cercando di attirare la mia attenzione. È la Vento. Saluti e sorrisi da una parte all'altra della sala, voglio dire senza alzarsi per venirsi incontro, poi ciascuno si dedica alla propri a compagnia. Andando via c'è un'altra serie di saluti da lontano, e stop. Me ne vado a casa a dormire. Ecco, nella sua versione quella è la notte incriminata".

La verità

Totti e Ilary ora si sono separati, accusandosi a mezzo stampa. Corona ha pubblicato un lungo post sul suo profilo Instagram. Il quarantottenne è tornato con la mente allo scontro con Ilary Blasi e ha commentato: «Il paradosso è che tutta l’Italia parla di questi due borgatari. Quel giorno, la Queen di Ladispoli voleva darmi lezioni di moralità. Sì, proprio lei, la stessa descritta e raccontata da suo marito sul Corriere. È caduta la sua maschera finalmente. Quel giorno il suo era un attacco a suo marito per fargliela già pagare vendicandosi di me". E ha continuato:  «Era appena uscito il libro di Totti che, per volontà della famiglia di Ilary, aveva voluto tirare fuori l’argomento Flavia Vento. Mi accusava di aver inventato tutto, che era tutto finto, e che io ero una mer** perché lei si doveva sposare una settimana dopo…Accidenti! Ora tutti incominciano a capire un po’ di cose… La gente mi ferma per strada. Ma questa non è una fiaba d’amore. È semplicemente una storia costruita e gestita per interessi comuni. L’amore qua non c’entra niente. Chi ama non tradisce. Mi spiace per i figli. Ero il re di questo lavoro in quel periodo e settimana prossima vi racconterò tutta la storia con tanto di foto. Li ho visti crescere i due ragazzi. Mi fanno schifo i potenti o i finti tali. E ora è giunto, caro Pupone e cara Caciottara, il momento di raccontare la verità e aprire il vaso. Avete incominciato voi».

Eppure oggi, di questo matrimonio finito parlano tutti. Una fiaba conclusasi nel peggiore del modi. «Ma quale fiaba - risponde ancora all'Adnkronos - Totti e Ilary possono rappresentare una fiaba per i tifosi della Roma o quella roba lì. Sicuramente non sono il simbolo dell'amore. L'amore è un'altra cosa, quello che ho io con la mia fidanzata, quello è amore».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA