Matrimonio da favola per la figlia del patron di Zara: Marta Ortega per il sì indossa 4 abiti diversi

ARTICOLI CORRELATI
di Costanza Ignazzi

0
  • 1241
È la principessa della moda low cost, l'ereditiera di un impero di fast fashion: ma Marta Ortega Perez ha detto sì lo scorso week end al suo bel Carlos Torretta (figlio del presidente della Camera della Moda spagnola e della designer Carmen Echevarria, nonché agente di modelle) fasciata in non uno e nemmeno due, ma ben quattro abiti firmati Valentino. Meghan Markle? Scansati. Chiara Ferragni? Idem.

Eugenie e il matrimonio con il "borghese" Jack: troppe analogie con Meghan ed Harry

Marta, 34 anni, è figlia di Armancio Ortega, fondatore di Inditex e patron di Zara: lei stessa lavora nell'azienda di famiglia come vice presidente e consulente creativo e si vocifera che faccia in incognito il giro dei negozi del marchio in tutto il mondo per controllare i capi che fanno tendenza. Magari senza saperlo la avete intravista proprio durante quella spasmodica ricerca per il modello perfetto di pantalone corduroy.
 
 


Un giorno erediterà l'impero di suo padre, con tanto di fortuna che ammonterebbe a svariati milioni di euro. Con queste premesse il matrimonio non poteva che essere un evento mondano: c'erano proprio tutti, a cominciare da Pier Paolo Piccioli, che ha firmato gli abiti da sposa, fino al leader dei Coldplay Chris Martin, che si è esibito davanti ai 400 invitati suonando "Yellow" per il primo ballo degli sposi. La cerimonia non proprio "intima" si è svolta nella casa di famiglia di Marta in Galicia, ma i festeggiamenti sono durati praticamente tutto il week end e hanno riunito tutti i nomi del fashion system: un'ottima occasione per i svariati cambi d'abito che tutti si aspettavano dall'ereditiera del fast fashion.



Marta Ortega Perez l'ha detto indossando un abito Valentino Haute Couture rosa pallido: blusa morbida a collo alto e gonna dal taglio dritto, quasi a pantaloni, sdrammatizzata però da velo e coroncina di fiori selvatici. Per il cocktail pre-matrimoniale al Royal Yacht Clud della Coruna, invece, la sposa anticonformista ha scelto il colore che di solito, ai matrimoni, non si indossa mai: il total black con un tailleur maschile: giacca in stile tuxedo, sottogiacca trasparente e pantaloni culotte. Prima che gli invitati perdessero il conto dei party e il filo dei festeggiamenti però, Marta si era cambiata di nuovo: altro abito Valentino, questa volta con scollo all'americana e tappezzato di paillettes. Ultimo - ma non meno bello - un modello "da bambola": rosa con volants e fiocco in vita. Vissero tutti felici, contenti e all'ultima moda.
Martedì 20 Novembre 2018, 17:30 - Ultimo aggiornamento: 20-11-2018 20:09
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP