Gianfranco, il tipo giusto tra 100mila: «Così ho donato il midollo»

di Maria Pirro

  • 1369
È il fratello maggiore di Alex, il tipo giusto tra 100mila potenziali donatori. Il primo idealmente nella fila infinita in piazza del Plebiscito per aiutare il bimbo di diciotto mesi affetto da una rara malattia genetica o un altro in difficoltà. È un ragazzo di 28 anni che ha accettato di dare il midollo in anticipo su tutti gli altri, prima ancora che ci fosse tanta mobilitazione.

«Ho la fortuna di essere stato chiamato a distanza di sei mesi dalla tipizzazione Hla», dice Gianfranco del Sole. Sì, la definisce una fortuna, quella di aver potuto aiutare qualcuno che in realtà non conosce, così come dettato dalla legge, «anche se penso spesso a questa persona, con cui ormai ho un legame indissolubile».
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Venerdì 5 Aprile 2019, 08:00 - Ultimo aggiornamento: 05-04-2019 19:16
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP