Tornano le castagne italiane, prodotti di eccellenza in Campania

Domenica 7 Novembre 2021
Tornano le castagne italiane, prodotti di eccellenza in Campania

Tornano le castagne italiane con un raccolto stimato in crescita del 10% rispetto allo scorso anno anche se inferiore alle attese per effetto della siccità estiva. Emerge dal monitoraggio effettuato dalla Coldiretti che valuta la produzione nazionale superiore ai 38 milioni di chilogrammi, di ottima qualità, per il frutto simbolo dell'autunno. Un ritorno atteso dopo che il rischio addirittura di estinzione in alcune zone per la presenza del cinipide galligeno del castagno (Dryocosmus kuriphilus) proveniente dalla Cina.

Video

«Si resta tuttavia ancora lontani dai fasti produttivi del passato», sottolinea la Coldiretti ricordando che nel 1911 la produzione di castagne ammontava a 829 milioni di chili, dieci anni fa era pari a 55 milioni di chili. La produzione made in Italy oggi conta 15 prodotti a denominazione di origine legati al castagno che hanno ottenuto il riconoscimento europeo. Cinque in Toscana e sono il Marrone del Mugello Igp, il Marrone di Caprese Michelangelo Dop, la Castagna del Monte Amiata Igp, la Farina di Neccio della Garfagnana Dop e la Farina di Castagne della Lunigiana Dop; mentre in Campania è riconosciuta la Castagna di Montella Igp, il Marrone di Roccadaspide Igp e il Marrone di Serino/Castagna di Serino Igp, in Emilia Romagna il Marrone di Castel del Rio Igp, in Veneto il Marrone di San Zeno Dop e i Marroni del Monfenera Igp, e i Marroni di Combai Igp, in Piemonte la Castagna Cuneo Igp e il Marrone della Valle di Susa Igp, e nel Lazio la Castagna di Vallerano DOP. In via di riconoscimento anche la Castagna di Roccamonfina Igp.

© RIPRODUZIONE RISERVATA