Caparezza confessa: «Non sono depresso, con la musica ho affrontato i miei fantasmi»

ARTICOLI CORRELATI
di Rita Vecchio

 



I reati che avresti commesso? «La mancanza di serenità. Questo nonostante il mio lavoro privilegiato. Quando c’è qualcosa che non va, ti poni il problema. Lo analizzi e io ho avuto la fortuna di farlo anche attraverso la musica». E tranquillizza: «Voglio rassicurare tutti. Non sono depresso. Ho voluto affrontare i miei fantasmi. Non a caso, un coro di bambini in “Ti fa stare bene” affinché mi facessero tornare alla spensieratezza». 

Per il resto, «sono come Ludovico II di Baviera che, una volta divenuto re (senza averlo nemmeno desiderato), era più interessato ai drammi musicali di Wagner o alla costruzione della sua Neverland che alla guida del regno»

Nel disco i feat. con John De Leo ("Prosopagnosia", "Minimoog"); Max Gazzè ("Migliora la tua memoria con un click") e DMC (""Forever Jung")

E poi il tour. Partirà da Ancona per poi arrivare a Roma al Palalottomatica 1 dicembre.  «lo sto portando avanti concettualmente. ma vorrei creare la prigionia nella libertà e vorrei che le persone possano rivivere questo». 
Giovedì 14 Settembre 2017, 15:14 - Ultimo aggiornamento: 19 Settembre, 17:32
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP