Capossela: «Sponz come resistenza se non può essere festa»

Mercoledì 18 Agosto 2021 di Federico Vacalebre
Capossela: «Sponz come resistenza se non può essere festa»

L'anno scorso aveva scelto un'edizione itinerante, sull'acqua, fisicamente e come tema. Quest'anno, siamo alla nona, la seconda in pandemia, sarà uno «Sponz all'Osso», centrato su Calitri e l'alta Irpinia, per parlare di «zone interne» e di geografia verticale, rifuggendo il disegno di un'Italia fatta solo di metropoli e coste. Scelta obbligata, «perché con il distanziamento imposto dal Covid non c'è festa e lo Sponz è fest, festa, e non...

Il testo completo di questo contenuto a pagamento è disponibile agli utenti abbonati
© RIPRODUZIONE RISERVATA