Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Ballinsé: in Puglia il primo festival internazionale con balli, canti e suoni della cultura popolare

Mercoledì 10 Agosto 2022
Ballinsé: in Puglia il primo festival internazionale con balli, canti e suoni della cultura popolare

Tutto pronto per Ballinsé il primo festival Internazionale che dal 13 al 18 agosto riunisce a Panni, in provincia di Foggia, il mondo della danza, dei suoni e della cultura popolare.

La kermesse pugliese, promossa e organizzata da Rione Popolare (Associazione di Promozione Sociale) in collaborazione con il comune di Panni, promette di essere anche una iniziativa inclusiva e nel pieno rispetto dell’ambiente, in linea con gli obiettivi dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite.

Ballinsé prevede un corposo programma composto da 5 intense giornate e serate, ognuna con un tema specifico e con professionisti di alto profilo. Si parte con il primo appuntamento dedicato alla Quadriglia e alla Tarantella. E poi ancora: Ballinsé vs Le serenate pe lu paes, danze per i più piccoli, rumene, greche, francesi e country. Canti e riti antichi, ritmi beat dal Mediterraneo e Medio Oriente. Passando per la tradizionale festa delle Spighe e la Zampogna di Panni, fino alle Tarantelle dell’Aspromonte, lezioni di Yoga e molto altro in programma per voi!

Balli, canti e seminari sono alla portata di tutti in un tripudio di suoni, colori, usi, costumi e tradizioni provenienti da tutto il mondo: dalla Campania alla Francia, dalla Grecia al Salento, dal Gargano alla Calabria…

Inoltre, tante altre esperienze, saranno legate alla scoperta del buon cibo autoctono: il 16 agosto potrete fare la colazione bucolica con le capre Re’ zi Pietro e Tonino a Li Macchiun, con musica e tarantelle del Pollino. Durante tutto il festival potrete pranzare e cenare scegliendo tra una vasta gamma di prelibatezze: la squisita ciambotta, patate e pupaj’n (peperoni), cacioricotta, baccalà e tante altre bontà tutte da gustare.

Ballinsé ha una doppia anima: sociale e attenta all’ambiente: «È una kermesse inclusiva in quanto balli e culture differenti e provenienti da tutto il mondo, rappresentano anche un vero e proprio momento di confronto, unione e condivisione tra i popoli. Proprio per questo saranno con noi anche le famiglie ucraine fuggite dalle zone di guerra e prontamente accolte dal Comune di Panni. Saranno proprio loro, infatti, a partecipare all’evento e ad avere uno spazio dedicato per lanciare messaggi di pace durante tutto il Festival Internazionale» spiega Rocco Gesualdi, presidente dell’associazione di Promozione Sociale Rione Popolare, che aggiunge: «Ballinsé è, inoltre, una Kermesse-Green, in quanto attenta ai temi dell’ambiente. Niente spreco di acqua, niente carta e plastica: a tutti i partecipanti sarà infatti consegnato gratuitamente un bicchiere riutilizzabile, ma non solo. L’Associazione Rione Popolare ha acquistato oltre 200 vassoi in acciaio inox (azienda rigorosamente italiana) a 4 comparti e idoneo per gli alimenti; questa soluzione consentirà di risparmiare centinaia di piatti di plastica che, anche se compostabili, creano grandi quantità di rifiuti».

Rocco Gesualdi conclude «Sul programma potrete trovare tutte le informazioni più dettagliate, ma vi assicuriamo che ci saranno volutamente delle piccole variazioni e improvvisazioni perché il Festival lo paragono ad un essere vivente, una kermesse fatta di persone, di luoghi, di sorrisi e buon cibo. Un evento unico e alla portata di tutti. Non mancate, vi aspettiamo a Panni!»

© RIPRODUZIONE RISERVATA