Fabrizio Corona fa delle avance a Barbara D'Urso ma commette una gaffe, lei risponde: «Salutami assoreta»

Lunedì 14 Settembre 2020 di Ida Di Grazia
Fabrizio Corona ci prova con Barbara D'Urso ma fa una gaffe, lei risponde: «Salutami assoreta»

Fabrizio Corona fa delle avance a Barbara D'Urso ma commette una gaffe, lei risponde: «Salutami assoreta». A circa un anno e mezzo dalla sua sua ultima apparizione tv, l'ex re dei paparazzi sceglie di tornare sul piccolo schermo durante la prima puntata di Live non è la D'Urso. Il saluto iconico della padrona di casa è già stato inaugurato grazie a lui.

Leggi anche > Angela di Mondello non va in studio dalla D'Urso: «Ho un problema con la giustizia»
 Il ministro Azzolina sulla ripartenza della scuola: «Dobbiamo isolare i singoli casi di Covid»

Dopo anni di bufera tra Barbara D'urso e Fabrizio Corona è pace fatta. A conferma di ciò, durante la diretta della prima puntata di Live non è la D'Urso la padrona di casa ha più volte preso le difese di Corona sottolineando in modo particolare il grande lavoro fatto con il figlio Carlos Maria. Agli arresti domiciliari e in collegamento da casa sua Corona è parso particolarmente pacato e sottotono, chi si aspettava qualcosa di diverso è rimasto deluso

«Carlos sta benissimo ed ha un attaccamento enorme per il padre - dice la D'Urso - ed è un amore reciproco, non si sono mai lasciati la mano e io questo a Fabrizio devo riconoscerlo».
Al termine del collegamento Fabrizio Corona ci prova simpaticamente con la D'Urso ma fa una gaffe clamorosa: «Prima di chiudere Barbara volevo dire che sei splendida, che sapere che hai 65 anni è incredibile. Quando ti ho visto ero meravigliato. Io sono single Barbara se vuoi sono disponibile». La D'Urso, prima precisa ridendo: «grazie ma di anni ne ho 63», poi prosegue e chiude con il suo saluto iconico: «Sono single anche io ma diciamo che sei troppo impegnativo, volevi fare, fare la cosa mediatica pure con me? Detto questo anche ciao ... Salutami assoreta!».

Ultimo aggiornamento: 15 Settembre, 16:29 © RIPRODUZIONE RISERVATA