Manuel Bortuzzo diventa un caso in Rai, Laganà protesta contro Mara Venier

Martedì 10 Maggio 2022
Mara Venier, parte dei vertici Rai furiosi per il caso Bortuzzo: «La Rai non è proprietà privata dove entrano solo gli amici»

Mara Venier è sulla gogna mediatica dopo aver deciso di non ospitare a Domeinca In Manuel Bortuzzo. Il web si è scagliato contro la regina della domenica e neanche dai vertici Rai hanno apprezzato la scelta della conduttrice. Zia Mara è stata bacchettata pubblicamente sui social per il suo comportamento. A scagliarsi contro Mara venier è stato Riccardo Laganà, membro del Consiglio di Amministrazione Rai. «In attesa di smentite ritengo doveroso commentare quanto accaduto a Domenica In»; scrive Laganà in un lungo post pubblicato sui social.

 

Domenica In, Mara Venier annulla l'ospitata di Manuel Bortuzzo: ecco perché e la risposta di lui (sui social)

Mara Venier, in Rai si accende la polemica sul caso Bortuzzo

«L'eterna conduttrice della Domenica pomeriggio pare abbia deciso, anche in modo scomposto, visto il putiferio mediatico, di non ospitare il nuotatore Manuel Bortuzzo costretto sulla sedia a rotelle a causa di due colpi di pistola al torace. La giovane promessa del nuoto nella notte tra il 2 e il 3 febbraio 2019 è stato scambiato per un’altra persona durante uno scontro a fuoco per una rissa o presunto regolamento di conti. Manuel Bortuzzo ha scritto un libro: “Rinascere”, da cui è stata tratto film per RAI UNO in onda in prime time il giorno 8 maggio»

Riccardo Laganà contro la Venier

Laganà ha proseguito sottolineando che la presenza di Bortuzzo sarebbe stata un’importante vetrina promozionale per un prodotto Rai (la serie Rinascere) che sarebbe andato in onda proprio sulla rete ammiraglia. Ma l’occasione è andata sprecata. E la colpa è stata, secondo il Consigliere, di una presentatrice che (prendendo in prestito un termine utilizzato da Laganà stesso) sta da tempo facendo il bello e il cattivo tempo in rete con le sue “intemperanze”.

 

Il post

«La sua presenza a Domenica In sarebbe stata di promozione alla fiction in onda la sera stessa sulla stessa rete che da anni ospita anche le intemperanze della conduttrice, poteva essere magari anche un modo per parlare di disabilità e delle tecniche che consegnano nuove speranze a chi deve riprogrammare la propria vita dalla prospettiva della sedia a rotelle, con tutte le difficoltà di una società ancora complessivamente poco pronta alla disabilità».

Alessio Boni commosso a Domenica In: «Per interpretare Franco Bortuzzo sono entrato nell'intimità di una famiglia»

Il motivo della mancata ospitata

Quindi pare proprio arrivi la conferma che Mara Venier abbia deciso di non ospitare più l'ex nuotatore ed ex gieffino a causa di VerissimoManuel sarebbe dovuto andare ospite del salotto di Zia Mara domenica 8 maggio ma l’atleta paralimpico era stato ospite della "rivale" Silvia Toffanin su Canale 5 proprio il giorno prima. Un’ospitata, questa, che non sarebbe andata proprio giù a alla regina della domenica. A questo punto, nel suo post Laganà ha messo il carico da 90. «Si badi bene, è la stessa concorrenza che invece si celebra quando si tratta di elogiare noti personaggi e programmi Mediaset o produzioni degli Over The Top, magari proprio durante Domenica in». Chissà se dopo questa tirata d'orecchie la Venier farà dietrofront. 

Manuel Bortuzzo a Verissimo, la verità su Lulù: «Mi è crollato il mondo addosso quando ho visto certe cose»

Il serale di Domenica In sotto accusa

Non è tutto, perché Laganà interviene a gamba tesa anche su una questione che riguarderebbe la prima serata dedicata a Domenica In a metà maggio: «Sembrerebbe che per la prima serata di Domenica In sia stato richiesto un altro regista esterno, è davvero necessario? sono state avviate le procedure al fine di verificare disponibilità interne? E l’attuale regista impegnato alla realizzazione di Domenica In non va bene?Ma il rispetto nei confronti delle professionalità interne è davvero così facilmente derogabile? e il costo di questa scelta?».  

Ultimo aggiornamento: 11 Maggio, 13:58 © RIPRODUZIONE RISERVATA